Notizie

Il paradosso della Serie A. Polemiche e contestazioni anche quando si vince

9a910df9f831689c01c83bb7aee18a4a

Un gol e una vittoria, di solito sono motivi di gioia. Non è stato così per il Milan e il Sassuolo. E siamo appena alla seconda di campionato. Il Milan supera 2-1 l’Empoli a San Siro, ma la prima vittoria in campionato dei rossoneri di Mihajlovic non ha evitato la contestazione della Curva verso l’Amministratore Delegato Galliani: 
Il colpo di mercato che tanto attendiamo è l’allontanamento volontario o meno, del nostro a.d., il quale per l’ennesima volta ha dimostrato tutta la sua incompetenza in sede di mercato, e se ancora ci fossero stati dei dubbi ha mostrato quali sono i suoi reali interessi, andando a trattare i giocatori con i soliti procuratori a lui vicini (su tutti Raiola), o facendo mosse di mercato con il Genoa del suo amico Preziosi (al quale ha fatto guadagnare dei bei soldi negli ultimi anni). E non sarà di certo un eventuale finale di mercato scoppiettante a cambiare la nostra opinione a riguardo”.
Questo il comunicato fatto dal tifo organizzato milanista, che ha fatto da cornice agli striscioni esposti ieri a San Siro.

Anche la vittoria per 0-1 sul campo del Bologna che ha lanciato il Sassuolo in testa alla classifica (momentaneamente), è stata condita da polemiche al momento del gol segnato da Floro Flores (il secondo in due giornate dopo quello segnato al Napoli). L’attaccante napoletano, subentrato a partita in corso al posto di Polutano, durante l’esultanza per il gol segnato si è platealmente lamentato verso il tecnico Di Francesco per la mancata partenza nell’undici titolare.  

Inside Articles Bottom
To Top