Notizie

Il Sassuolo ai raggi X. Un club in crescita e la sinergia di mercato con la Juventus

ec3b44ef59616a5f1bda112b95277428

Gli emiliani domani sera alle ore 20:45, giocheranno al San Paolo per la prima giornata di ritorno. All’andata il Napoli perse 2-1. La prima partita da Campione d’inverno vedrà il Napoli di fronte al Sassuolo [LEGGI QUI i precedenti].

Il Sassuolo dopo 18 partite (il 20 gennaio deve recuperare quella con il Torino rinviata per nebbia lo scorso 12 dicembre) è quinto in classifica con 31 punti e ha ottenuto 8 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte. Sono finora 23 i gol segnati dal Sassuolo (15 in meno del Napoli) e 17 quelli subìti (2 in più degli azzurri), con una differenza reti di +6. Dopo la cessione di Floccari al Bologna, i capocannonieri della squadra sono Floro Flores e Sansone con 3 gol a testa. 

La squadra è allenata da Eusebio Di Francesco, pescarese di 46 anni alla sua ottava stagione da allenatore. Di Francesco due volte sull’altare con le promozioni dalla C alla B con il Pescara e dalla B alla A con il Sassuolo, due volte nella polvere per gli esoneri di Lecce (dopo la sconfitta per 4-2 proprio contro il Napoli) e Sassuolo.
Di Francesco è l’allenatore del Sassuolo dalla stagione 2012-2013, anno della prima storica promozione in Serie A della squadra emiliana. Durante la stagione 2013-14 venne prima sostituito da Malesani, poi richiamato dopo appena un mese portando il Sassuolo alla salvezza con una giornata di anticipo. La scorsa stagione ha raggiunto una salvezza tranquilla. 

Quest’anno il Sassuolo ha alternato risultati prestigiosi (vittorie interne con Napoli, Juventus e Lazio, esterna con l’Inter e i pareggi con la Roma all’Olimpico e in casa con la Fiorentina), con inattese battute d’arresto (l’eliminazione in casa dalla Coppa Italia con il Cagliari dopo la sconfitta per 0-1, il pareggio interno con il Frosinone e quello in trasferta con il Verona ultimo in classifica). Ma la squadra allenata da Di Francesco ha sempre praticato un bel calcio propositivo.

Il modulo adottato dal tecnico pescarese è il 4-3-3, con gli esterni bassi che spingono molto in fase di possesso e quelli alti che danno un contributo importante in fase difensiva.  

Il punto di forza della squadra è la difesa, che  ha trovato il suo equilibrio con Consigli tra i pali, Vrsaljko (seguito l’estate scorsa dal Napoli) a destra, Paolo Cannavaro e Acerbi centrali, l’ex juventino Peluso a sinistra. La squalifica di Cannavaro dovrebbe promuovere nell’undici titolare Ariaudo, visto anche l’infortunio dell’altro centrale Terranova..

Il centrocampo gode del prezioso lavoro in entrambe le fasi di Missiroli sull’out destro, mentre capitan Magnanelli guida la squadra al centro del reparto. A sinistra Duncan sta vivendo una stagione di ottimo rendimento ed è il calciatore che con il suo fisico potrebbe creare non pochi problemi sia a Callejon che ad Allan. 

In attacco lo squalificato Berardi dovrebbe essere sostituito da Politano, a fromare il trio d’attacco con Defrel e quasi certamente il napoletano Floro Flores sempre in cerca di rivincite quando gioca contro il Napoli. Il ceduto Floccari è stato sostituito in rosa dal 23enne casertano Marcello Trotta, calciatore casertano cresciuto dal 2004 al 2008 nelle giovanili del Napoli.

Oltre a Trotta, il Sassuolo ha già acquistato per il prossimo mese di giugno il giovane centrocampista Sensi dal Cesena. L’acquisto è avvenuto grazie anche alla sinergia di mercato con la Juventus, rinnovando un collaborazione che ha visto protagonisti calciatori del calibro di Zaza e Berardi.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top