Notizie

De Laurentiis: « I Gunners sono forti. Sarà dura ma ce la giocheremo»

edc0638bab3e8797f6e26ab82f87fc49

“Sarà molto dura perché i Gunners sono molto molto forti. Ci siamo già incontrati ad agosto ma oggi sarà una gara molto diversa. Ce la giocheremo senza paura cercando di divertirci e spero che sarà una bella gara per i tifosi.


Benitez come Wenger?  
Rafa è un grande uomo, sorride sempre, è rilassato, quindi è piacevole avere a che fare con lui. Spero che possa essere un rapporto molto lungo il nostro. Ho rispetto delle parole, dissi che fino al termine della stagione non avrei contattato nessun altro tecnico e così è stato.

 

Mazzarri prese la sua decisione, il giorno dopo la fine del campionato ho preso l’aereo e ho incontrato Benitez. La sua gentilezza mi ha convinto subito. Il 26 maggio siamo stati tutto il giorno in un ristorante cinese in uno dei più importanti hotel di Londra. In circa 8 ore abbiamo concluso, quindi è stata una trattativa molto veloce. Il turn over? I tifosi non sono mai contrari alle scelte della società o dell’allenatore. Da quando sono arrivato io ognuno ha sempre avuto il proprio ruolo e tutti devono rispettare il lavoro degli altri.

 

Higuain? E’ successo tutto velocemente anche se stavamo negoziando con un ragazzo brasiliano. Tutti i diritti di immagine devono appartenere a me e chi non è d’accordo non può lavorare nel Napoli. Abbiamo avuto tanti problemi con il ragazzo brasiliano (Leandro Damiao, ndr). Eravamo in ritiro e ho chiesto ai miei collaboratori di chiamare il Real Madrid. In 10 minuti abbiamo chiuso per 38 milioni più bonus. Il giorno dopo ho incontrato a Venezia il padre e il fratello del ragazzo e dopo una trattativa di 8 ore abbiamo chiuso gli accordi. È stato facile.

 

Cavani? Ho incontrato il Manchester City a Roma, ma la loro offerta era di 35 milioni e così non ho accettato. Se dovevo salutare Cavani, avevo bisogno dei soldi per comprare un altro campione. Un futuro di De Laurentiis nel calcio inglese? Sono molto attratto dall’Inghilterra e dagli Stati Uniti.

 

 

Zuniga? Era impegnato nell’allenarsi e nel giocare, poi abbiamo chiuso un accordo importante con Zuniga”.
Il colombiano ha rinnovato il contratto col Napoli fino al 2018. Al giocatore – secondo quanto raccolto in queste ore – uno stipendio base da 3.5 milioni di euro che con i bonus può arrivare a poco meno quattro milioni di euro.
Al momento, quindi, l’esterno colombiano è il secondo calciatore più pagato in rosa dopo Higuain. Fissato anche il prezzo della clausola rescissoria a 35 milioni. 
“Le cifre se le merita: ha lavorato in silenzio e con umiltà in questi quattro anni, si meritava un riconoscimento per quanto crediamo in lui. Saremo insieme per altri cinque anni, spero chiuda la carriera al Napoli e spero che in Colombia crei una grande scuola per noi”. Queste le parole di Aurelio De Laurentiis ai microfoni di Sky Sport Inghilterra.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top