Notizie

Irrati: grazia Bonucci e condanna Higuain

65f6aa21db5afd8c17c3f0f17494be2a

Perplessità sulla diversa applicazione del regolamento da parte dell’arbitro di Pistoia. Udinese-Napoli giocata ieri alla Dacia Arena di Udine è stata arbitrata da Irrati di Pistoia. Lo stesso arbitro che ha applicato il regolamento sui buuh razzisti contro Koulibaly durante Lazio-Napoli. Probabilmente proprio questo precedente avrà spinto i calciatori del Napoli a sottovalutare il “fattore” Irrati. Proprio Irrati è l’arbitro che non ha applicato il regolamento in Bologna-Juventus graziando Bonucci (sempre lui), non ammonendolo neanche per un’entrata da espulsione. Quel giallo non dato avrebbe escluso il diffidato Bonucci dall’importante (forse decisiva) sfida con l’Inter. 

Proprio la decisione presa su Bonucci in Bologna-Juventus apre una seria riflessione sull’espulsione di Higuain contro l’Udinese. Purtroppo gli arbitri non rilasciano interviste, quindi resterà un mistero (buffo) del calcio italiano la versione Dr Jekyll e Mr Hyde dell’arbitro pistoiese. Se a Bologna non ha estratto il giallo (che doveva essere rosso) a Bonucci per un’entrata che ha messo a rischio l’incolumità di un avversario, perchè non ha applicato lo stesso metro di giudizio anche con Higuain a Udine? Non bastava un semplice richiamo verbale a Higuain e Felipe? L’Udinese avrebbe vinto lo stesso perchè lo ha meritato sul campo, ma nel frattempo non si alimentavano ulteriormente le polemiche sui due pesi e due misure che troppo spesso si applicano nel calcio italiano. Il sistema dei due pesi e due misure giustificate con la discrezionalità personale di un arbitro, sono stati, sono e saranno elementi antisportivi che falsano un campionato, facendo perdere credibilità anche alla reale forza dei vincitori.

Ma Irrati a Udine ha offerto un altro spunto di riflessione. Al di là dell’espulsione di Higuain com’è possibile che una squadra che in 31 partite ha collezionato una media di 1,97 cartellini gialli a gara, in un solo match ne ha rimediati ben quattro (più i due di Higuain) oltre all’allontanamento del tecnico Sarri? 

Il Napoli è la squadra più corretta del campionato, non c’è Irrati che tenga. lo dicono i numeri che non possono essere smentiti. Il Napoli è la squadra che ha commesso il minor numero di falli, non ha subìto nessuna espulsione diretta, ha rimediato il minor numero di ammonizioni e di conseguenza ha la media più bassa del campionato di ammonizioni a partita.  

Basta guardare la tabella successiva che evidenzia il numero di ammonizioni subìte dalle squadre della Serie A 2015-2016:

SQUADRA Gialli compresi 
quelli doppi

Falli 
commessi
Espulsioni
Doppio giallo
Espulsioni
Rosso diretto
Media ammonizioni
a partita
Torino 93 522 1 1 3
Chievo 89 594 3 0 2,88
Atalanta 84 513 7 4 2,71
Lazio 84 486 5 2 2,71
Empoli 83 391 4 1 2,68
Palermo 82 443 3 0 2,64
Sassuolo 80 448 4 2 2,51
Bologna 79 411 3 3 2,55
Frosinone 79 480 1 0 2,55
Carpi 76 491 4 0 2,45
Inter 76 406 6 4 2,45
Milan 76 464 2 0 2,45
Sampdoria 75 429 3 1 2,42
Juventus 74 446 2 3 2,39
Fiorentina 72 409 2 1 2,32
Roma 70 414 3 2 2,26
Udinese 67 427 3 1 2,16
Genoa 63 492 3 2 2,03
Hellas Verona 61 449 3 0 1,97
NAPOLI 61 352 2 0 1,97

A Udine con Irrati sono state sconvolte le medie disciplinari del Napoli. Ma il vero mistero buffo (ma non tanto) è il diverso “gesto d’amore” al calcio italiano dell’arbitro di Pistoia. Da una parte non ha voluto privare Juventus-Inter della prestigiosa presenza di Bonucci, dall’altra ha compromesso la possibilità di Higuain di riscrivere una pagina di storia, superando il record dell’interista Angelillo (33 gol in 33 partite) e del rossonero Nordhal (35 gol, in un campionato).  

Forse meglio non esagerare con i record. Per quest’anno può bastare quello del bianconero Buffon. Ma questa è un’altra storia che un giorno vi racconteremo.

© Riproduzione riservata. Ne è consentito un uso parziale previa citazione corretta della fonte.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top