Notizie

Italia – Bulgaria, la forza del gruppo contro la Bulgaria per andare all’Europeo

a4ef09e9e0e91935bc449cbab1e98343

La nazionale del Ct Antonio Conte in campo stasera contro la Bulgaria, bisogna puntare sul gruppo per agguantare la qualificazione. Ormai manca poco, anzi pochissimo. Appena una stagione, poi si comincerà a fare ancor di più sul serio e la nazionale entrerà nel vivo della massima competizione Europea per nazionali. La vittoria contro Malta ha lanciato gli azzurri che, in virtù dell’ultimo pareggio della Croazia e del punto di penalizzazione, hanno ora un dirimpettaio scomodo in testa al girone. Antonio Conte non è riuscito ancora a dare un’impronta a questa nazionale, la cui qualità complessiva e tecnica lascia molto a desiderare, ma i risultati arrivano lo stesso e per ora è quello che conta. Poco importa se a segnare il gol decisivo che manda avanti l’Italia sia una furberia (di braccio) di Graziano Pellé, noi italiani sappiamo bene quando vedere e quando no.
Bisogna però stare molto attenti, perché appena a 13 punti la Norvegia incalza ed insegue pericolosamente il secondo posto utile per la qualificazione ad Euro 2016. L’unico modo per costruire una grande nazionale è puntare su un gruppo forte e coeso, come quello costruito nel 2006 da Marcello Lippi.  La selezione attuale di Conte sta cercando di prendere esempio da quel modello di nazionale, ma la quadratura ancora non si trova perché il gruppo è ampio e le risorse scarseggiano. Ad amalgamare tutta quella diversità dovrà pensarci il Ct, ma per ora nell’immediato la cosa importante sono i 3 punti che l’Italia deve mettere tra sé e la Norvegia. Per ottenere il risultato sperato Conte potrebbe affidarsi ai “napoletani”, Lorenzo Insigne e Manolo Gabbiadini. Entrambi hanno le qualità per spaccare la partita, sono i prototipo dei fantasisti che sono mancati all’Italia nel post Mondiale 2006. Tra i due è Gabbiadini a vivere il paradosso più grande: titolare in nazionale ma ancora sempre in panchina nel Napoli di Maurizio Sarri. Starà a lui risollevare le sorti dei partenopei, fermi ancora ad 1 solo ponto in campionato dopo due gare certo non esaltantissime. Che i destini delle due realtà, nazionale e locale coincidano, questo è evidente e scontato, ma la cosa più importante è che, per una volta, coincidano anche gli intenti.

® Riproduzione riservata

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top