Notizie

ITALIA – GERMANIA 3-0 (25-20, 25-20, 25-20) al PalaVesuvio

c8fd855355b2b4130a003a3c7b5f8e9a

NAPOLI –  Davanti alla bellissima cornice di pubblico del PalaVesuvio, presenti quasi 4000 spettatori, una convincente Italia ha superato in amichevole la Germania 3-0 (25-20, 25-20, 25-20). A pochi giorni di distanza dall’inizio del Campionato Europeo (dal 26 settembre al 4 ottobre in Belgio e Olanda), le azzurre sono apparse in un buono stato di forma, mostrando in campo tante cose positive.

Sotto gli occhi del presidente federale Carlo Magri, Del Core e compagne hanno avuto qualche difficoltà in avvio dei set, ma con il passare del gioco hanno sempre imposto il proprio ritmo, chiudendo la sfida con un secco 3-0. Miglior marcatrice dell’incontro Valentina Diouf 15 punti, seguita da Antonella Del Core 14 p.

Prima dell’inizio della partita è stato osservato un minuto di silenzio in memoria dell’ex ct azzurro Sergio Guerra, scomparso nei giorni scorsi.

Stasera Italia e Germania replicheranno sempre al PalaVesuvio (ore 19.30 con diretta RaiSport 2) e la gara sarà l’occasione per ricordare il giornalista Giancarlo Siani: ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985. Per il trentennale della sua scomparsa l’Associazione Nazionale Magistrati, in collaborazione con la Fondazione Pol.i.s., l ’Associazione Giancarlo Siani, la FIPAV, il Comitato Regionale Campania e il Comune di Napoli, ha promosso l’iniziativa dal titolo “Un muro contro le mafie”. L’obiettivo è quello di onorare Siani anche come uomo di sport, essendo stato sia giocatore di pallavolo che allenatore a livello giovanile.

In merito alla partita d questa sera, il ct Bonitta come formazione iniziale ha schierato Lo Bianco in palleggio, opposto Diouf, schiacciatrici L. Bosetti e Del Core, centrali Guiggi e Chirichella, libero De Gennaro. Per Antonella Del Core, in veste di capitano, ed Eleonora Lo Bianco si è trattato del debutto stagionale in azzurro.

L’avvio del primo set ha visto le due squadre rispondersi colpo su colpo, senza che nessuna riuscisse a prendere il comando. La parità è durata fino al secondo time-out tecnico, momento in cui l’Italia, trascinata dalla coppia Bosetti-Diouf, ha spinto sull’acceleratore ed ha messo in difficoltà la Germania. Le tedesche non sono più riuscite a replicare, dovendosi arrendere 25-20.

Al rientro in campo la Germania ha preso subito l’iniziativa, mentre l’Italia ha commesso diversi errori ed è scivolata indietro di qualche punto. Con calma e pazienza le ragazze di Bonitta hanno dato vita ad una lunga rimonta, sorpassando le tedesche sul 14-13 con in evidenza Guiggi e Del Core. Una volta avanti Diouf e compagne si sono imposte di prepotenza 25-20.

Simile il copione anche nel terzo parziale, l’inizio è stato favorevole alla Germania e l’Italia, con dentro Arrighetti per Guiggi, è stata costretta a inseguire. Punto dopo punto, però, le azzurre hanno colmato anche in quest’occasione lo svantaggio e si sono aggiudicate la gara con il punteggio di 25-20.

Antonella Del Core: “Era davvero tanto tempo che non giocavo a Napoli, onestamente non mi ricordo nemmeno quand’è stata l’ultima volta. Diciamo che ho interrotto questo “digiuno” nel migliore dei modi, ovvero tornando con la maglia azzurra e oltretutto con la fascia da capitano. Prima di oggi non avevo mai disputato un incontro al PalaVesuvio, ma sugli spalti ho rivisto tanti dirigenti delle mie vecchie società, tante compagne e non potevano mancare i parenti. L’emozione è stata davvero forte. Credo che stasera buona parte del palazzetto sia stato riempito dalle quattro napoletane del gruppo (ride).”  

ITALIA: Lo Bianco 2, L. Bosetti 6, Guiggi 7, Diouf 15, Del Core 14, Chirichella 8. Libero: De Gennaro. Sorokaite 1, Arrighetti. N.e: C. Bosetti, Centoni, Malinov, Sansonna, Tirozzi, Costagrande e Folie. All. Bonitta

 

GERMANIA: Brinker 9, Kozuch 10, Weiss 1, Pettke 2, Geerties 7, Silge 8. Libero: Durr. Apitz, Weihenmaier, Brandt 1, Beier 1. N.e: Stigrot, Thomsen e Kauffeldt. All. Pedullà

 

Arbitri: Gasparro e Vecchione.

 

Spettatori: 3700. Durata Set: 29’, 27’, 26’.

 

Italia: 7 bs, 3 a, 5 m, 22 et. Germania: 11 bs, 2 a, 6 m, 25 et.

Dall’Addetto Stampa Fipav 
Roberto Esse

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top