Primo Piano

Jorginho: “Vogliamo il 2°posto, Napoli è nel mio cuore non la dimenticherò mai”

jorginho (1)

Il regista italo-brasiliano ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole:

“Siamo convinti, ci crediamo tantissimo a questo secondo posto, siamo molto concentrati e vogliamo raggiungere questo obiettivo dei gironi di Champions che per noi è fondamentale. I ringraziamenti dei miei compagni dopo l’assist-gol? per me è stato speciale l’abbraccio di Dries dopo la rete, sono riuscito ad indovinare quel passaggio grazie anche ai movimenti di Hamsik che ha portato con se un difensore. E’ un lavoro di squadra, non solo merito mio.

Facciamo un bel calcio, non è semplice e non è facile perchè le squadre ormai ci conoscono, però ci divertiamo e facciamo divertire e di conseguenza arriva il risultato. Tutto è più semplice e siamo contenti.

 


La trasferta in casa del Sassuolo? è una partita non semplice, può sembrare facile ma non lo è, loro stanno bene e mettono in difficoltà tutti. A quell’orario poi non è facile, dobbiamo essere più bravi, più pronti e più cattivi con tanta voglia di mettere in pratica il lavoro settimanale per vincere la partita. Sicuramente vogliamo il secondo posto, dobbiamo vincere a Reggio Emilia, dobbiamo pensare solo a quella gara perchè la Champions diretta passa pure da lì.

Se è il mio momento più alto della mia carriera? sicuramente sto bene ma sono certo che posso crescere e migliorare ancora, ho solo 25 anni e si può migliorare anche a 35, lavoro tanto ogni giorno per crescere sempre. Nazionale? ogni giocatore lavora per quello, vediamo quello che succederà, penso solo al Napoli adesso. Restare qui per lo scudetto? lavoriamo per quello, vincere a Napoli non è come vincere altrove, è speciale ed è un sogno anche per noi. Lavoriamo anche per il futuro, stiamo crescendo, stiamo facendo bene e vediamo quello che succederà.

Gol? sto aspettando da parecchio, è un mio limite e sto lavorando, speriamo arrivi presto un gol perchè davvero non vedo l’ora. Come mi trovo con Allan e Zielinski? sono due calciatori diversi ma mi trovo bene con entrambi, il brasiliano mi aiuta più in difesa, il polacco più nella gestione palla ma mi trovo benissimo con loro due.

Amo Napoli, ci è nato mio figlio e resterà per sempre nel mio cuore anche quando andrò via. Chi viene a Napoli non può mai dimenticarla. Chi sono? sono un giocatore come gli altri, ognuno ha il suo compito e il mio è quello di dare equilibrio alla squadra nel migliore dei modi. La città dà tante soddisfazioni, il calore della gente è unico, quando scendi in campo non è solo il gioco del calcio ma qualcosa in più, di speciale, vivere questa città è qualcosa di grande.

Le sfide positive contro la Juve? sicuramente ci hanno dato ancora più consapevolezza dei nostri mezzi, soprattutto dopo che non hanno preso gol al Camp Nou. Questo vuol dire che siamo stati bravi e dobbiamo continuare così”.

Inside Articles Bottom
Commenta

Devi essere loggato per commentare Login

Rispondi

To Top