Notizie

Juve Stabia, dichiarazioni pesanti del presidente Manniello: “Non ci vogliono in B!”

Il presidente dei gialloblu ha esternato tutta la propria rabbia dopo la sconfitta ai rigori contro il Bassano. “Oggi abbiamo subito l’ennesimo furto, è una situazione vergognosa. Onestamente impegnare soldi e tempo per questo calcio non è giusto. Non è la sconfitta a far male, ma il modo. Quel gol era regolare, lo hanno visto tutti. Dopo l’ingiustizia del mancato ripescaggio, oggi un nuovo torto. Non ci vogliono in B. È il campionato dei debiti, il Presidente è squalificato sei mesi. Questa è la Lega Pro. Non posso più andare avanti, tifo per questi colori ma è arrivato il momento di fermarmi.” Queste le dichiarazioni del presidente della Juve Stabia Manniello, pubblicate attraverso il profilo Twitter ufficiale degli stabiesi. Accuse pesanti, arrivate dopo la sconfitta arrivata ai calci di rigore contro il Bassano in semifinale Playoff. Per le vespe la promozione in B dovrà attendere almeno un altro anno.

Inside Articles Bottom
To Top