Notizie

Juventus-Napoli, reparti a confronto ma uno è il cuore della gara. Ecco cosa potrà essere decisivo per il big macth

10df487ff7e1b059257efdc8efc4b570

E’ la settimana più lunga di tutte, quella che porta a Juventus-Napoli. La 25esima giornata di campionato propone un big match assoluto: il Napoli, primo in classifica, gioca a Torino, contro la Juventus seconda a due punti di distanza. 
Questa gara viene attesa sempre con ansia e speranze ma questa volta è un qualcosa di più grande: è la sfida scudetto. Da anni le due squadre non si ritrovavano prime e seconde a pochi punti di distanza. Sul piatto c’è in ballo il sorpasso o un distacco maggiore. 

COME ARRIVANO NAPOLI E JUVENTUS ALLA GARA
Entrambe in ottima forma ma i bianconeri con qualche problema in più con gli infortunati. Da settimane Sarri e Allegri si passano la palla dichiarando che uno è più forte dell’altro. Nessuno dei due sembra voler uscire allo scoperto.

Vediamo il confronto tra le due squadre, reparto per reparto.

LA DIFESA
Partiamo dai due leader: i portieri. Da un lato Buffon, dall’altro Reina. Entrambi sono la sicurezza della propria squadra e la difesa sembra essere telecomandata da loro. In molte situazioni hanno salvato il risultato, chissà se sabato sera, una delle loro prodezze, potrebbe essere decisiva. Il reparto difensivo è solido anche grazie a loro.
Nelle file bianconere assenti Chiellini e Caceres, tocca a Bonucci e Barzagli. Allegri conta sulla loro esperienza, mentre Sarri può vantare di una delle migliori coppie centrali del campionato italiano: Albiol-Koulibaly. Entrambi hanno migliorato il loro rendimento, soprattutto il ghanese che oltre ad essere bravo sulle palle inattive, è fondamentale per le ripartenze della squadra.
Hysaj a destra e Ghoulam a sinistra tenteranno di fermare le giocate dei bianconeri. Specie Lichtsteiner, lo svizzero è la colonna della Juventus e potrebbe rivelarsi una spina nel fianco.

IL CENTROCAMPO
La differenza in questo reparto potrebbero farla gli esterni. Il Napoli, oltre a Lichtsteiner dovrà prestare attenzione ad Alex Sandro e Cuadrado. Le loro incursioni potrebbero mettere in difficoltà gli uomini di Sarri ma Allan e Hamsik non si lasceranno intimorire. Il brasiliano, alla sua prima stagione in azzurro, si è imposto con le sue capacità, corre per la squadra fino alla fine. Il capitano, invece, sembra essere l’Hamsik che era all’inizio della sua avventura a Napoli.
Dall’altro lato però c’è Marchisio, uomo chiave del reparto. Anche lui, come lo slovacco, è la bandiera della squadra. Ma attenzione al regista azzurro: Jorginho. Col 4-3-3 ha ritrovato gioco e continuità, detta i tempi con grande personalità: le chiavi del centrocampo sono nelle sue mani. 
Un brutto cliente a centrocampo è Pogba. Il calciatore è determinante con le sue giocate, qualità, personalità e dinamismo le sue doti migliori. Altro giovane talento del reparto è Sturaro che garantisce sicurezza sia in fase difensiva che offensiva.

L’ATTACCO
Il Napoli si presenta a Torino con il capocannoniere del momento: Gonzalo Higuain. In questo reparto la sfida è molto accesa: se da un lato c’è l’argentino Higauin, dall’altro c’è il connazionale Dybala. Entrambi sono fondamentali per la propria squadra non solo per i gol ma anche per gli assist. Però il numero 9 azzurro è supportato da Insigne e Callejon. Il primo sta avendo un rendimento continuo e i suoi gol e i suoi assist sono un’arma in più, lo spagnolo invece ha ritrovato il gol anche in campionato ma anche da lui partono assist al bacio per Higauin.
Dybala invece ha il supporto di Morata, dopo un inizio sottotono lo spagnolo si è ripreso.

Analizzando reparto per reparto si evince che le squadre si equivalgono soprattutto a centrocampo, tutto passerà di lì. Sarà il cuore della gara. Ma a decidere il big match sarà l’atteggiamento che le due squadre assumeranno. Sarà la prima contro la seconda, sarà Higuain contro Dybala, sarà Reina contro Buffon. 
In ogni caso ci attende una sfida da brividi, di quelle che non se ne vedono più.

© Riproduzione riservata. Ne è consentito un uso parziale previa citazione corretta della fonte.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top