Notizie

Koulibaly: “Sono a Napoli grazie a Benitez, quando mi chiamo’ non potevo crederci che fosse proprio lui. Al mio arrivo c’erano dubbi sulle mie qualità”

9e9136d1a59b09b97d313c92822cb4e8

Kalidou Koulibaly è l’uomo del momento, a Napoli non si parla altro che di lui. Il difensore è arrivato all’ombra del Vesuvio durante il mercato estivo, intorno a lui girava un po’ di scetticismo. Un giovane difensore, che non conosce la lingua, che deve abituarsi ai nuovi schemi e ai nuovi compagni potrà mai fare bene? La risposta di Koulibaly è stata secca: si. Il francese ha lavorato duro, già in ritiro ha fatto vedere le sue qualità ed ora a parlare per lui è il campo. 
Chi non ha mai avuto dubbi su di lui è stato Benitez, il Napoli già seguiva il difensore da tempo e al momento opportuno ha bruciato la concorrenza portandolo in maglia azzurra.

Di questo suo approdo a Napoli, Koulibaly ne ha parlato ai microfoni di Canal+.
Queste le sue dichiarazioni: “Quando sono arrivato c’erano molti dubbi sulle mie qualità perché nessuno mi conosceva: né compagni né tifosi. Per questo dal primo giorno che sono qui ho cercato di dare sempre il massimo così che la squadra potesse fare un passo in avanti e mi fa piacere che ora le mie prestazioni migliorino gara dopo gara. Il mio arrivo nella società azzurra è avvenuto in maniera totalmente inattesa:  è stato Benitez stesso a chiamarmi una sera e io quasi non ci credevo che dall’altra parte del telefono ci fosse lui. Abbiamo chiacchierato circa una mezz’ora e mi ha fatto capire di essere molto interessato, voleva che arrivassi al Napoli il prima possibile. Rafa ha vinto tutto ed è un grande allenatore e sa di cosa ho bisogno. Lui mi ha aiutato molto quando sono arrivato a Napoli così come tutti i miei compagni di squadra”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top