Notizie

Koulibaly: “Che emozione diventare padre. Il Napoli può fare grandi cose. I miei duelli in allenamento con Higuain”

f66c2c3ad5b7b0cddc8818e97bb6f348

IL difensore del Napoli è da pochi giorni diventato papà. Il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly, dal centro sportivo di Castel Volturno ha rilasciato un’intervista in esclusiva a radio Kis KIss alla radio ufficiale del Calcio Napoli.

Ecco quanto evidenziato da 100×100 Napoli.

“La nascita di un figlio è un’emozione molto grande. Sono molto contento e felice. Lo porterò al San Paolo ma dobbiamo aspettare un pò.

Sapevamo che il Sassuolo era una buona squadra ma noi l’abbiamo studiata e preparata bene. Ogni giocatore sapeva cosa doveva fare. Abbiamo recuperato il gol di svantaggio e questo è molto importante. Il mister si arrabbia sempre quando prendiamo gol, anche perchè dobbiamo prendere quanto meno gol possibile. Noi vogliamo vincere tutte le partite. Abbiamo fame di vittorie e già da domani vogliamo vincere. Non mi interessa essere la miglior difesa sono più importante altre cose.

Il napoli può fare grandi cose. Abbimo preparato la partita con il Sassuolo con grande attenzione dopo la sconfitta con il Bologna. Domani contro l’Inter dobbiamo essere concentrati e giocare il nostro calcio e tutto andrà bene, senza aspettarci nulla da loro. Per lo scudetto sapevamo che la Juve è una grande squadra e con tutta la squadra pensavamo che sarebbe tornare a lottare per lo scudetto. Ora siamo avanti con loro poi vedremo alla fine.

Prima di pensare alla Sampdoria dobbiamo concentrarci sull’Inter. Per la vittoria del campionato dobbiamo pensare partita dopo partita poi vedremo alla fine. Abbiamo un gruppo forte con calciatori che possono giocare in un qualsiasi momento. La cosa importante è la squadra anche perchè quando vinciamo siamo tutti contenti.

Higuain è un attaccante forte. lo vediamo anche in allenamento dove faccio fatica a prenderlo. Quando lui segna la squadra si sente bene e i tifosi sono contenti. E’ un giocatore che lavoro molto ed è un esempio per tutti.

Quel coro a fine partita lo aspettiamo. Andare sotto la curva è per noi un momento che tutti vogliono. Cantiamo tutti anche la mia famiglia. Speriamo di farlo fino alla fine del campionato. 

In Serie A le prime squadre sono tutte di ottimo livello, anche il Milan che abbiamo battuto in casa sua.

La strada verso lo scudetto è ancora lunga ma faremo tutto il possibile per andare avanti”.

Prima di chiudere l’intervista, divertito e imbarazzato, ha anche cantato qualche strofa della canzone “Un giorno all’improvviso”, anche se per lui “è meglio che la cantano i tifosi”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top