Notizie

L’analisi: da Torino in poi è stato un Napoli modesto

80566cdb83b30f15332cb963834759fb

La 35°giornata ha sancito la fine del duello scudetto fra Juventus e Napoli, con il quinto tricolore consecutivo finito a Torino. Onore ai bianconeri, autori di 24 vittorie nelle ultime 25 partite, ma siamo proprio sicuri che non si poteva contrastare questo strapotere juventino?

Non c’è il dubbio che il Napoli sia arrivato alla fine del campionato praticamente stremato e forse stanco, con Sarri che ha puntato da ottobre sullo stesso 11 base, ma se il motto “squadra che vince non si cambia” è sempre verde va anche detto che nel calcio moderno forse certe cose non valgono più come prima e alla lunga si rischia di pagare sul piano fisico e mentale.

La squadra azzurra era arrivata al big-match della 25°giornata in casa della Juventus con 56 punti, due in più dei bianconeri, ed una forma ancora invidiabile sotto ogni punto di vista. La sconfitta concretizzatasi in quel di Torino il 14 febbraio ha fatto perdere non solo la testa del campionato, mai più ritrovata, ma anche quella verve che aveva contraddistinto i partenopei fino a quella gara. Da quel momento infatti i numeri dicono che è stato un altro Napoli. Se il campionato fosse partito quella giornata, oggi gli azzurri non sarebbero manco in Europa League: in 11 giornate la squadra ha vinto solo 5 gare, pareggiandone 2 e soprattutto perdendone 4 (di cui 3 scontri diretti con Juve, Roma e Inter).

La classifica del Napoli degli ultimi 2 mesi è impietosa se rapportata ai piani alti, gli azzurri hanno raccimolato soltanto 17 punti, numeri inferiori alla Juve e alla Roma (14 e 10 punti in meno) ma finanche alla discontinua Inter di Mancini e ai non certo squadroni Sassuolo, Chievo e Genoa. Fa riflettere poi il fatto che il rendimento azzurro sia superiore solo di un punto al Carpi e alla Sampdoria di Montella che aldilà delle quasi certe salvezze, non sono un esempio da seguire in questo torneo se vuoi essere fra le primissime della classe.

Aldilà dell’onore e dei record bianconeri, va quindi sottolineato un netto cambio di passo degli azzurri che hanno accorciato i tempi per la matematica certezza dello scudetto juventino, ed hanno riaperto le speranze giallorosse di un secondo posto fino a poco tempo fa chiuso in cassaforte ed ora a forte rischio.

Questa la classifica completa delle ultime 11 giornate: 

Juventus 31
Roma 27
Inter 21
Sassuolo 18
Genoa 18
Chievo 18
Napoli 17
Carpi 16
Sampdoria 16
Lazio 15
Torino 14
Atalanta 13
Fiorentina 13
Milan 13
Frosinone 11
Udinese 11
Verona 10
Bologna 10
Empoli 8
Palermo 6

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top