100×100 Napoli

Notizie

L’anniversario: 27 anni fa Napoli sul tetto d’Europa

a14c445b5fe5dad3cc1583cf1217ae98

il 17 maggio 1989 gli azzurri vincevano il loro primo ed unico trofeo europeo.

Ricorre oggi una piacevole ricorrenza, il 27° anniversario dalla conquista della Coppa Uefa. Il 17 maggio 1989 gli azzurri, capitanati da Diego Armando Maradona, andarono in quel di Stoccarda accompagnati da un’ondata impressionante di tifosi napoletani e pareggiarono 3-3 dopo il 2-1 dell’andata. All’epoca la Coppa Uefa, oggi diventata Europa League, era l’unico torneo internazionale ad avere una doppia finale ed il Napoli riuscì a superare l’ostico avversario teutonico in 180 minuti, nonostante il sorteggio gli riservò l’ultimo atto del torneo in trasferta.

Emozionante quella finale di ritorno, al Napoli bastava il pareggio per alzare la Coppa – in virtù del 2-1 dell’andata – ma i tedeschi avevano il dente avvelenato per aver perso soltanto nel finale la gara al San Paolo. Il Napoli però fu straordinario.

Alemao con un coast-to-coast porto gli azzurri in vantaggio al 18′, Jurgen Klinsmann pareggiò 10 minuti dopo ma Ciro Ferrara al 40′, raccogliendo un assist di testa di Maradona, fece partire un bolide ravvicinato che mandò le squadre all’intervallo sul 2-1. Nella ripresa un contropiede magistrale Maradona-Careca fu concluso da quest’ultimo con un 3-1 che scatenò l’apoteosi a mezz’ora dal termine. Sul finale, la rilassatezza azzurra portò i tedeschi a pareggiare grazie ad un’autorete di De Napoli e ad un gol di Schmaler (su involontario assist dello stesso De Napoli).

Quel successo europeo fu l’apice più alto del Napoli di Maradona, l’argentino anni dopo raccontò che Ferlaino gli promise la cessione all’Olympique Marsiglia in caso di vincita della Coppa, ma la promessa non fu mantenuta e mesi dopo iniziò una vera e propria lotta con la società. L’argentino saltò tutto il ritiro pre-campionato e rientrò in Italia soltanto a campionato già iniziato: fu scudetto, ma questa è un’altra storia.

La vincita della Coppa Uefa resta anche il punto più alto della storia del Napoli in Europa. In 90 anni, oltre quel successo del 1989, gli azzurri hanno raggiunto soltanto due semifinali europee: nel 1977 in Coppa delle Coppe il Napoli di Pesaola uscì con l’Anderlecht (1-0 al San Paolo, 0-2 in Belgio), e nel 2015 in Europa League il Napoli di Benitez uscì con il Dnipro (1-1 al San Paolo, 0-1 in Ucraina).

 

Inside Articles Bottom
To Top