Notizie

L’identità misteriosa del “Ciuccio”

d0ecf2d26f3c4ad6b88c41e61349af32

Un vecchietto ed una vecchietta. Entrambi di 88 anni. Il vecchietto tiene botta, la vecchietta, soprattutto durante stagione in corso, ha subìto parecchi acciacchi.

 

Parliamo di Napoli e Fiorentina, entrambe nate nel lontano 1926. Una lunga storia, la loro, fatta di longeva vita, pochi successi, qualche spaventoso capitombolo.

Sabato prossimo le due compagini si contenderanno la Coppa Italia.

Una sfida a 360°. Non solo De Laurentiis contro i Della Valle, Benitez contro Montella, ma anche l’azzurro contro il viola, il giglio contro il ciuccio.

Ma perchè il Napoli e la Fiorentina hanno le casacche azzurra e viola?

I partenopei hanno la casacca azzurra in riferimento al colore della Casa Reale dei Borbone di Napoli.

La Fiorentina, invece, in origine indossava una casacca per metà bianca e per metà rossa con sul petto lo scudo cittadino, un giglio rosso, simbolo della purezza (secondo la mitologia, infatti, il Giglio è associato alla castità ed ebbe origine da una goccia di latte caduta dal seno di Giunone mentre allattava Ercole). Solo nel 1929 la casacca diviene viola per volontà del Marchese Luigi Ridolfi, fondatore del Club, anche se la tradizione racconta il colore viola sia il frutto di un lavaggio errato delle casacche bianco-rosse.

E il Ciuccio? Scalpita. Di lui non diciamo nulla. Sabato sera, a modo suo, ci svelerà la sua identità.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top