Notizie

La cessione di Henrique apre le porte a un nuovo difensore. Ecco i possibili obiettivi di De Laurentiis

8093e7bb1182ae50739becb34a856600

Mancano sette giorni all’inizio ufficiale della sessione invernale del calciomercato. Il Napoli è alla ricerca di un difensore centrale e di un centrocampista. Il 4 gennaio prenderà il via la sessione invernale del calciomercato 2015-2016. Tutte le squadre avranno tempo fino alle ore 23:00 dell’1 febbraio 2016 per migliorare o completare la rosa. 

Il Napoli sembra essere molto attivo. Giuntoli avrà il compito non facile di cedere quei calciatori che sembrano essere fuori dal progetto di Sarri, come il portiere Rafael, de Guzman, Zuniga, forse Dezi ed Henrique.

Prossima alla chiusura, sembra esserci solo la trattativa che dovrebbe riportare il difensore Henrique in Brasile. La Fluminense sembra aver superato la concorrenza di Gremio e Flamengo, offrendo 2,1 milioni di euro al Napoli e 2 milioni a stagione al calciatore. 

La cessione di Henrique aprirebbe le porte di Castel Volturno a un nuovo difensore per completare il reparto difensivo del Napoli, già competitivo con Albiol, Koulibaly e Chiriches. Sarri preferirebbe avere a disposizione un difensore che già conosce gli automatismi dei suoi schemi difensivi o, almeno, uno che è già ambientato nel campionato italiano.
Questo dovrebbe escludere, ma il calciomercato è stato sempre caratterizzato da colpi a sorpresa, l’arrivo di un difensore dall’estero come ad esempio Bartra del Barcellona.

I desideri di Sarri, ovviamente devono sposare le esigenze economiche della società, attenta alle quotazioni dei cartellini e all’ingaggio dei calciatori.
La rosa dei calciatori che potrebbero rappresentare il giusto punto di incontro tra le esigenze di Sarri e quelle di Chiavelli, pardon di De Laurentiis, si restringerebbe a soli 4 nomi: 

– Federico Barba: romano di 22 anni. Cresciuto nelle giovanili della Roma dove ha vinto un campionato nazionale allievi e uno con la Primavera, Barba è un difensore centrale di piede sinistro che può giocare anche esterno basso. Alto 188 cm per un peso di 77 Kg, è bravo negli anticipi, forte fisicamente e abile nel gioco aereo; con l’Empoli ha il contratto in scadenza a giugno 2017, percepisce attualmente un ingaggio di 130 mila euro netti a stagione ed il valore di mercato si aggirerebbe tra i 5 e i 7 milioni di euro. La giovane età e i bassi costi del cartellino e dell’ingaggio sposerebbero in pieno le esigenze della società. Inoltre Barba è già stato allenato in Serie A da Sarri e quindi sarebbe già pronto per essere utilizzato come valida alternativa di Albiol e Koulibaly. Gli ostacoli per l’acquisto di Barba da parte del Napoli, sono rappresentati dall’intenzione dell’Empoli di privarsi del calciatore solo a giugno e dal diritto di recompra che la Roma potrebbe esercitare il prossimo mese di giugno.

– Lorenzo Tonelli: fiorentino di 25 anni. La sua vita calcistica l’ha trascorsa tutta nell’Empoli. Anche Tonelli è un difensore centrale, ma di piede destro utilizzabile anche come esterno basso. Come Barba è già stato allenato da Sarri in Serie A, quindi già conoscitore degli schemi difensivi del tecnico tosco-napoletano. Il prezzo del cartellino si aggirerebbe tra i 4 e i 5 milioni di euro con un ingaggio di circa 300 mila euro netti a stagione. Tonelli potrebbe rappresentare per il Napoli, il più abbordabile rinforzo difensivo per questa sessione di mercato.

– Nikola Maksimovic: serbo di 24 anni. Fisico imponente con i suoi 193 cm e gli 82 Kg di peso. Ovviamente forte nel gioco aereo ma allo stesso tempo sufficientemente rapido per gestire al meglio la marcatura di un avversario. Maksimovic è un difensore centrale prevalentemente di piede destro che può giocare sia da esterno basso che da centrocampista difensivo. Il suo passato con la Stella Rossa gli ha dato la sufficiente esperienza internazionale, mentre il trasferimento al Torino dalla stagione 2013-14 gli ha permesso di conoscere a fondo anche il calcio italiano. Sono due gli aspetti che potrebbero frenare questa trattativa. Il primo è l’alto costo del cartellino che Cairo valuta intorno ai 12-15 milioni di euro, però con la formula del prestito con diritto di riscatto l’ostacolo potrebbe anche essere superato. Il secondo è la condizione fisica del calciatore serbo, che non gli permetterebbe di essere utilizzato a breve termine. Maksimovic è infatti fermo dal 3 settembre 2015 per l’intervento chirurgico necessario a ridurre una frattura al metatarso del piede sinistro.   

– Daniele Rugani: nato a Lucca 20 anni fa. E’ il sogno di Sarri e di De Laurentiis. Per lui il patron azzurro sarebbe disposto a versare nelle casse della Juventus anche 20-25 milioni di euro, pur di portarlo in azzurro. Rugani è un difensore centrale moderno, considerato il miglior giovane nel suo ruolo non solo in Italia ma anche in Europa. Calciatore correttissimo, al punto che la scorsa stagione ha giocato 38 partite senza subire neanche un’ammonizione. Forte nel gioco aereo, abile nei tackle, Rugani è dotato di una notevole velocità malgrado sia alto 190 cm per un peso di 82 Kg. Ambidestro, anche se predilige calciatore con il destro, Rugani deve la sua maturazione calcistica proprio a Maurizio Sarri. Trattativa davvero difficile se non impossibile, perchè la Juventus difficilmente si priverà di un calciatore che rappresenterebbe il futuro di qualità del reparto arretrato bianconero. Inoltre, difficilmente il club di Agnelli andrebbe a rinforzare una diretta concorrente nella corsa allo scudetto. La speranza di portare il più che promettente difensore a Napoli, è legata alla reciproca stima che c’è tra il calciatore e Sarri e il limitato utilizzo di Rugani in questa stagione.

© Riproduzione riservata. Ne è consentito un uso parziale previa citazione corretta della fonte

 

  

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top