Notizie

La difficoltà del Napoli per completare la squadra e le possibili soluzioni

774ffd5bc8ceeac52363cac19d14800b

All’inizio della stagione 2015-2016 è entrata in vigore la nuova norma varata dalla FIGC, sul tetto alle rose delle squadre di Serie A. La norma varata dalla FIGC prevede che ogni squadra di serie A può tesserare massimo venticinque calciatori con più di 21 anni, mentre non ci sono limiti per quelli Under 21.
Dalla stagione 2016-2017 è obbligatorio che di questi venticinque minimo quattro calciatori devono essere stati formati nel club di appartenenza e minimo altri quattro formati in un qualsiasi club italiano, senza vincoli di nazionalità.
Per formati nel club di appartenenza si intende che tra i 15 e i 21 anni di età un calciatore deve essere stato tesserato da quella società per 36 mesi anche non consecutivi o per tre intere stagioni.
Per formati in Italia si intende che un calciatore tra i 15 e i 21 anni di età deve essere stato tesserato da una qualsiasi squadra italiana per 36 mesi anche non consecutivi o per tre stagioni intere.

In base a quanto indicato dalla normativa FIGC, attualmente il Napoli non avrebbe problemi con i formati in Italia per la presenza in rosa di Jorginho, Hamsik, Grassi, El Kaddouri, e quasi certamente Tonelli. Bisognerà poi verificare il futuro di Gabbiadni, Maggio, Regini e Valdifiori. Il problema per il club di De Laurentiis è tesserare i quattro calciatori formati nel vivaio del Napoli.

Attualmente il solo Lorenzo Insigne rispetterebbe i parametri previsti dalla normativa, oltre l’Under21 Luperto. A loro due si potrebbe aggiungere il portiere Sepe, il cui cartellino è di proprietà del Napoli anche se la scorsa stagione ha giocato nella Fiorentina.  

Difficilmente il Napoli farà rientrare i propri Under 21 che ogni stagione vengono girati in prestito, per consentir loro di fare esperienza nelle società dei campionati minori. La vera alternativa potrebbe essere intervenire sul mercato magari tesserando quei calciatori in forza ad altre squadre, che sono però cresciuti nelle giovanili del Napoli.

Questi sono i nomi che potenzialmente potrebbero riempire le tre caselle ancora vuote dei calciatori formati nel club:

CALCIATORE RUOLO ETA’ CLUB DI APPARTENENZA
Luigi SEPE Portiere 25 Napoli
Ferdinando COPPOLA Portiere 38 Hellas Verona
Guglielmo STENDARDO Difensore 35 Atalanta
Armando IZZO Difensore 24 Genoa
Paolo CANNAVARO Difensore 35 Sassuolo
Luigi VITALE Esterno 29 Ternana
Raffaele MAIELLO Centrocampista 25 Empoli
Antonio FLORO FLORES Attaccante 33 Chievo Verona
Marcello TROTTA Attaccante 24 Sassuolo

 
La normativa non chiarisce se un calciatore è da considerarsi formato nel club, esclusivamente se inserito nell’organico di quella società (per 36 mesi anche non consecutivi o per tre stagioni intere), oppure se basta essere stato semplicemente tesserato dal club (per 36 mesi anche non consecutivi o per tre stagioni intere) anche se poi girato in prestito ad altre società.  

Per questo motivo sono da valutare le posizioni di: Roberto Insigne (22enne attaccante in prestito all’Avellino), Jacopo Dezi (23enne centrocampista in prestito al Bari), Nicolao Dumitru (24enne attaccante in prestito al Latina), Camillo Ciano (26enne attaccante del Crotone) e Diamante Crispino (22enne portiere del Como).

© Riproduzione riservata. Ne è consentito un uso parziale previa citazione corretta della fonte.

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top