Notizie

La Juventus ha fatto peggio dell’anno scorso, ma conviene non dirlo

4d41e759963405589b9f525df1ab5b5d

I bianconeri sono nella storia, ma il loro rendimento stagionale è stato inferiore a quello del 2014-2015. La Juventus è entrata nella storia e il suo dominio nel calcio italiano non è certamente in discussione. Quinto scudetto consecutivo e seconda accoppiata scudetto-Coppa Italia consecutiva. Qualunque tifoso sogna di vedere la propria squadra conquistare così tanti trofei.

Si può discutere magari se i successi dei bianconeri sono tutti meritati o “assistiti dalla fortuna” nei momenti difficili che hanno avuto in questo campionato, ma dal punto di vista sportivo la Juventus va solo applaudita. La società è stata brava a darsi un’organizzazione che l’ha portata ad essere in Italia, il club più ricco e più potente a tutti i livelli soprattutto politico e mediatico.

Giusto complimentarsi con la Juventus, ma fino ad un certo punto. Innanzitutto bisogna dire che l’obiettivo principale dei bianconeri era la vittoria della Champions League, dove invece sono stati eliminati agli ottavi di finale dal Bayern Monaco. L’anno precedente avevano raggiunto la finalissima persa contro il Barcellona. Inoltre la Juventus ha visto dimezzarsi il distacco in classifica dalla seconda che è stato di 17 punti (sulla Roma) nel 2014-2015 e sceso a 9 punti (sul Napoli) nella stagione 2015-2016.

Riepilogando: rispetto alla stagione 2014-2015, nel 2015-2016 la Juventus ha fallito l’obiettivo principale (la vittoria in Champions League), ha una una finalissima in meno e ha visto praticamente dimezzare il distacco in classifica sulla seconda in campionato. Quindi anche per la Juventus non è tutto oro ciò che luccica, ma forse conviene non farlo notare.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top