Notizie

Lega Serie A: una rivoluzione modello Bundesliga

68a3e09e7deee36b65ca4f2f546adc44

Il nostro campionato ha bisogno di miglioramenti che siano visibili in Italia ma soprattutto in Europa. Ormai le italiane nelle competizioni europee non riescono a tenere il passo delle “grandi” e questo comporta anche un abbassamento del ranking con la conseguenza di vedere sempre meno italiane in Europa.

L’ora delle riforme è arrivata: il campionato italiano subirà un totale restyling che partirà dalla Serie A per finire alla Lega Pro. Lo scopo è quello di ridare più qualità alle squadre e un maggior tasso di competizione interna per essere più competitivi all’estero e quindi far si che l’economia sia sempre più solida.

OBIETTIVO. La Lega lavora da tempo su quest’ipotesi ma per prendere forma c’è bisogno del “SI” della Serie B, a cui si è pensato di dare un incentivo in più: uno spareggio salvezza-promozione con un bonus di quasi dieci milioni se la sfidante proveniente dalla B non riuscisse a superarlo in modo tale che potrebbe sostenere i costi per aver partecipato allo spareggio.

COSA SI PROPONE. L’idea è quella di avere una riduzione delle squadre sia in Serie A che in Serie B.
Serie A: ridurre il torneo a 18 squadre, che comporterebbe il taglio delle giornate di campionato da giocare, si passa da 38 a 34. A questo punto scenderebbe anche il numero delle partite, da 380 a 306. Le quattro giornate in meno fanno si che il calendario non verrà intasato dai turni infrasettimanali, che quest’anno si sono giocati a cavallo delle qualificazioni dei gironi delle competizioni europee. Ci saranno due soli retrocessioni di cui una diretta e una da vincolare allo spareggio, basandosi sul modello Bundesliga. Inoltre andranno in onda 74 gare in meno che consentiranno alle pay tv di avere meno costi di produzione, che già è stato messo per iscritto nel bando per la vendita dei diritti tv per il triennio 2015/2018.
Serie B: la proposta piace e qui la riduzione sarà da 22 a 20 squadre anche se la Lega B vorrebbe che la Serie A resti con tre retrocessioni con 2 dirette ed una con lo spareggio, che verrebbe giocato dalla perdente dei play-off, facendo così salirebbero due squadre del campionato cadetto. Questo permetterebbe di coinvolgere più squadre nella volata promozione. Ma la controproposta della Lega Serie A, cioè il bonus spareggio salvezza-promozione, è alquanto allettante.
Lega Pro: qui già c’è un cambiamento. Infatti si partirà con una sola divisione e tre gironi da 20 squadre, ma la Lega Serie A spera che si possa tagliare ancor di più e passare a due gironi con 18 squadre.

LA DECISIONE. I tempi ovviamente non sono brevi ma si auspica di applicare questa proposta a partire dalla stagione 2015. Oltre all’accordo bisognerà parlare con le altre leghe per arrivare al Consiglio Federale con i voti necessari per far attuare la riforma complessiva dei campionati. 

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top