Notizie

Maradona: “Darei qualsiasi cosa pur di allenare il Napoli. Scudetto? Tifo Napoli tutta la vita”

58c14d04ea7d9b2910e24aef05b926e1

Diego Armando Maradona è intervenuto durante la trasmissione Stop&Gol. El Pibe, in diretta telefonica da Dubai, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto detto: Agnelli ha tentato di portarti alla Juventus prima che tu andassi al Barcellona.
“Si, prima che del Barcellona. Non sono andato perché ero piccolo e non volevo andarmene dall’Argentina. Poi Agnelli aveva problemi legati alla FIAT e comprare un giocatore come me significava fare sacrifici economici. Così non ne parlammo più”.

I giovani di oggi vedono i video dei tuoi gol su internet ma soprattutto un episodio: la semifinale di una coppa Bayern Monaco – Napoli e in riscaldamento mentre tutti i giocatori del Napoli si allenano seriamente tu inizi a ballare a ritmo della musica. Te lo ricordi questo episodio?
“Certo che lo ricordo. Il mio riscaldamento era per togliere la pressione ai compagni”.

Da allenatore, vedendo la partita di stasera saresti più tranquillo se in attacco avessi Higuain o Tevez? Chi è il tuo preferito?
“Entrambi, sono due grandissimi giocatori. Non preferisco l’uno a l’altro anche perché ho allenato entrambi e stasera sarà un grande confronto”.

Chi vincerà lo scudetto?
“Preferisco il Napoli tutta la vita, è ora che la gente di Napoli riassapori quello che abbiamo lasciato noi, ossia che torni a vincere lo scudetto. In questo campionato ci sarà molta lotta ma sono convinto che Benitez farà bene a Napoli e già sta andando bene. Mi aspetto un Napoli che attacchi di più ma deve migliorare in difesa che è importante perché se hai una difesa forte i centrocampisti sono molto più compatti”.

Cosa daresti pur di allenare il Napoli?
“Darei qualsiasi cosa. Amo allenare, ho voglia di allenare ma oggi è difficile perché devi trovare la società che vuole fare bene e porti un progetto avanti nel tempo”.

Chi è stato il difensore più forte con cui hai giocato e il difensore più forte contro cui hai giocato?
“Il difensore più forte con cui ho giocato è stato Passarella. Montero è una grande persona e difende la maglia cosa che oggi nel calcio mondiale non si vede più. Anche Ferrara è stato un grande difensore”

Messi è il tuo erede?
“Vedremo alla fine cosa avrà fatto, oggi è il più forte  ma dobbiamo vedere se farà la mia carriera (ride), se farà come me. Cristiano Ronaldo invece è come Pelè. Saluto tutti i tifosi del Napoli e che stasera vinca il Napoli”.

Fonte: Cielo

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top