Notizie

Marcello Lippi: “Sarri mi piace e lo stimo. Esce dal campo applaudito dai calciatori”

d97b878f33d276a4bf398aec360f2673

L’ex allenatore del Napoli, ritiene la squadra di Sarri la sorpresa del campionato insieme alla Fiorentina. In un’intervista rilasciata al quotidiano napoletano “Il Mattino”, il CT della nazionale italiana campione del mondo nel 2006, ha parlato in termine molto positivi del lavoro di Maurizio Sarri nel Napoli.
Impressionato dalla prestazione della Fiorentina vista contro la Sampdoria, ritiene che la Roma è la favorita numero uno per la vittoria scudetto, anche se dalla parte dell’Inter gioca il fattore goil subìti che nel calcio italiano è determinante. 

Il Napoli è una squadra che lo diverte, perchè ha un allenatore Bravissimo che ha sfatato uno dei tanti luoghi comuni del nostro calcio, che cioè occorrono mesi e mesi per trasmettere le proprie idee ai calciatori. Sarri ha dato al Napoli quello che serviva, cioè equilibrio, oltre a un’organizzazione difensiva che prima mancava. Gli azzurri con Benitez segnavano quanto la Juventus ma incassavano quasi il doppio delle reti”.

Lippi ha anche trovato un’analogia tra il Napoli di Sarri e la Juventus del suo primo anno sulla panchina bianconera: All’inizio della mia esperienza alla Juventus cambiai mentalità alla squadra, volevo che aggredisse anziché attendere. Quando passammo al tridente, migliorammo il pressing costringendo gli avversari ai lanci lunghi. Ho sempre seguito il lavoro di Sarri, è un tecnico che mi piace e che stimo. Ha creato un feeling fantastico con il gruppo, esce dal campo applaudito dai suoi calciatori. Una cosa del genere non capita sempre”. 

Rimandiamo i nostri lettori a leggere l’intervista integrale sulle pagine del quotidiano “Il Mattino” in edicola oggi.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top