Notizie

Mauro Guerrera: “La sfida con il Palermo si è complicata non poco, ma il Napoli deve preoccuparsi solo di se stesso”

ecfa90147a11f700dfb86fb75eb7799f

Il redattore di 100×100 Napoli ai microfoni di Radio Antenna Uno ha parlato della sfida scudetto tra Juventus e Napoli e dell’impegno degli azzurri a Palermo. Ai microfoni di “Uno in goal”, trasmissione radiofonica in onda su Radio Antenna Uno e condotta da Maria Grazia De Chiara, è intervenuto il nostro redattore Mauro Guerrera.

I tifosi ci scrivono che il Napoli dovrà andare a Palermo con la giusta mentalità perchè la partita non va sottovalutata. Sei d’accordo?

“Assolutamente si. La partita non va sottovalutata perchè le squadre che scendono in campo in una situazione di caos societario sono delle mine vaganti. Poi l’approccio alla partita del Palermo diventa ancora più imprevedibile perchè potrebbe essere condizionato anche dal risultato di carpi-Frosinone. Proviamo a immaginare quale potrebbe essere lo stato d’animo dei rosanero in caso di vittoria e conseguente sorpasso in classifica del Frosinone, complicando ancora di più la partita per il Napoli. Però bisogna aggiungere che se il Napoli gioca come sa, come ha dimostrato di saper fare in questa stagione, non ci dovrebbe essere inferno ambientale che tenga”.

Secondo te che formazione manderà in campo Sarri?

“Penso alla formazione base con il rientro di Albiol ed Allan dal primo minuto. Magari, ma ci credo poco, si potrebbe pensare a un ballottaggio Insigne-Mertens, ma alla fine penso che partirà Insigne titolare con Mertens pronto a cambiare la partita entrando dalla panchina”.

Gabbiadini continua a non giocare…

“Dispiace perchè Gabbiadini è un ottimo attaccante che vede bene la porta, solo che è più adatto a giocare da seconda punta. Difficilmente potrà partire titolare al posto di Higuain e non ha il passo e le caratteristiche per giocare da esterno al posto di Callejon o Insigne. C’è chi si chiede il perchè non sia stato ceduto a gennaio ma non conoscendo i progetti tattici del futuro, si potrebbe ipotizzare un suo utilizzo con un cambio modulo nella prossima stagione. Cambio modulo che a questo punto della stagione sarebbe un vero e proprio azzardo considerando le soddisfazioni che ci sta dando il 4-3-3”

Caso Higuain che non ha festeggiato la vittoria con il Chievo insieme ai tifosi. Rinnoverà Higuian?
 
Higuian non deve rinnovare perchè è sotto contratto con il Napoli, magari ci sarebbe da migliorare qualcosina dopo la stagione splendida che sta facendo. Certo c’è una clausola di 94 milioni, ma sinceramente credo che sia difficile trovare un pazzo pronto a sborsare così tanti soldi per un calciatore che si avvia verso i 29 anni, con tutto il rispetto per Higuain che resta uno dei centravanti più forti del mondo. Sulla mancata partecipazione alla festa penso che si sia voluto montare un caso per destabilizzare l’ambiente napoletano. Come mai nessuno ha notato che anche altri calciatori sono andati subito negli spogliatoi? La quasi rissa tra i romanisti Nainggolan e Manolas è passata inosservata e pure dovrebbe essere una cosa molto più grave di una mancata partecipazione a una festa”.

A proposito di Roma, i giallorossi sono diventati pericolosi per il secondo posto…

“Il Napoli deve preoccuparsi solo di se stesso. Penso che sia più facile che il Napoli raggiunga la Juventus piuttosto che sia raggiunto dalla Roma. Il Napoli rispetto alla Juventus ha solo un difetto, nel senso che per vincere deve giocare per forza a mille, mentre i bianconeri riescono a trovare il guizzo vincente anche giocando male”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top