Notizie

Moggi: “La Juventus vuole concentrarsi sul campionato. Nazionale? L’ideale sarebbe Capello”

4bf4cb790c30b494b4e810700fda2c3b

L’ex direttore sportivo di Torino, Napoli e Juventus, Luciano Moggi, è intervenuto ai microfoni della radio ufficiale della Ssc Napoli:

“Ciò che accadrà in Champions lo posso presumere, ma i tanti assenti mi fano pensare qualcosa in più. La Juventus ha lasciato a casa molti giocatori importanti, ha scelto di continuare il cammino in campionato, questo è evidente. La partita se la giocherà, ma sa bene che è favorito il Bayern, per questo un affaticamento muscolare come Dybala non si porta in panchina ma si lascia a casa.
La Juventus ha vinto il derby all’ultimo secondo all’andata e quelli sono stati tre punti pesantissimi. Gli scudetti si vincono anche così, con un pizzico di fortuna in più. Il Napoli ha una partita importantissima da giocare, io dall’inizio del campionato dicevo che se la Roma avesse cambiato allenatore in corso avrebbe potuto vincere il campionato. Il Napoli non può sbagliare nemmeno una partita, la Juve si, ma i bianconeri non giocano bene hanno difficoltà in attacco. Il Napoli deve cercare di non sbagliare e non perdere contro la Roma, gli azzurri non sono criticabili perché sono una squadra vera. E’ una squadra matura che può credere nella vittoria del campionato.
Nazionale? Il Ct dipende da Tavecchio, ma l’errore è stato fatto in passato quando hanno chiamato Antonio Conte. Alla nazionale serve un selezionatore non un allenatore, Allegri non si muove dalla Juventus. Fabio Capello sarebbe la scelta giusta, chi seleziona i calciatori non li allena, ogni calciatore si allena nel suo club a modo suo, il selezionatore deve attenersi a quelli dei club. Non critico Conte, la federazione doveva prevedere che sarebbe andato via”.

Inside Articles Bottom
To Top