Notizie

Montella: “Napoli nel suo momento migliore. Le sconfitte dell’anno scorso bruciano ancora. Mai avuto il mio attacco al completo”

ebe3d175c409b58b03668a7a7625c5e9

Alla vigilia di Fiorentina-Napoli il tecnico viola, Vincenzo Montella, ha tenuto la conferenza stampa pre partita.
Partita più importante delle altre?
“Lo è come lo era quella di giovedì, il calcio ormai è così. La nostra classifica è deficitaria, faremo il massimo per vincere contro questo Napoli. Sarà una partita stimolante. Oggi non ho molti argomenti, dico solo che ho voglia di vincere”.

Marin e Gomez?
“Marin mi è piaciuto molto, ma le considerazioni sono da fare anche in base al livello degli avversari. E’ un giocatore che fisicamente deve crescere molto. Gomez deve stare tranquillo, ha la fiducia di tutti. Fino alla finalizzazione ha fatto una grande partita, tornerà ad essere il giocatore che abbiamo sognato”.

Il turnover di Benitez?
“Lo stimo molto, ma non parlo di lui oggi perché ci ha snobbati, non presentandosi alla conferenza…”

Cosa dobbiamo toglierci dopo lo smoking?
“L’altro giorno ci siamo messi l’impermiabile, in base alla partita qualcosa ci metteremo…”

Cosa lascia la partita di giovedì?
“Ci lascia convinzione e la qualificazione, anche se avrei preferito chiudere il discorso per il primo posto. E’ un bel traguardo, seppur minimo, ed è stato bello arrivarci con due giornate d’anticipo”.

Attacco del Napoli il più forte?
“Non lo so, ma è formidabile. Purtroppo io i miei attaccanti non li ho mai potuti schierare insieme… Loro comunque hanno giocatori che mi piacciono molto, come Mertens. Numericamente e qualitativamente sono probabilmente i migliori”.

Gomez?
“Il programma lo sta portando avanti bene. Ha volontà in allenamento, la qualità poi ritornerà. Non deve perdere convinzione, la strada è quella giusta. In termini qualitativi ci aspettiamo di più, ma sta percorrendo la via giusta. Mi è stato detto che la completa guarigione dopo il suo infortunio arriva dopo tre partite giocate in modo ravvicinato”.

Le parole di Pizarro?
“Quando uno parla lo fa anche rivolgendosi a se stesso. E’ stata una presa di coscienza importante, un monito per sè e per la squadra. Ad averne di giocatori così. Per me lui è straordinario, è inevitabile che stia andando verso la fine della carriera, ma adesso è ancora fondamentale per noi. E’ chiaro che prendendosi dei rischi può commettere qualche errore, ma siamo noi a chiedere ad alcuni giocatori di prendersi questi rischi”.

Voglia di rivalsa sul Napoli?
“Sono arrivati al terzo posto con merito, anche se mi brucia la partita dello scorso anno in casa, così come la finale di Coppa Italia. C’è voglia di rivalsa, ma solo a livello sportivo”.

Che partita c’è da aspettarsi?
“Entrambe le squadre faranno la loro partita, loro ci concederanno campo per poi essere devastanti nelle ripartenze: dovremo stare attenti a questo”.

Vargas?
“Sono contento di lui, ha personalità ed esperienza. Per noi adesso è importante, ha caratteristiche diverse dagli altri centrocampisti”

Mati Fernandez?
“Sta bene. Non credo abbia snobbato la Nazionale. Si è operato perché stava male, ha fatto la scelta giusta”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top