Notizie

Napoli, 180 minuti di cuore, determinazione e personalità

0be952a3b4cff59d61b7fb06ecbf6ac6

Conservare il secondo posto è fondamentale per preparare la prossima stagione. Vincere con Torino e Frosinone. C’è un solo risultato a disposizione del Napoli nelle ultime due partite di questo campionato. Arrivare terzi non sarebbe un fallimento stagionale, soprattutto se ricordiamo i pronostici fatti a inizio stagione. Ad agosto il più ottimista ha pronosticato il Napoli al massimo al quinto posto. Ma arrivare secondi è determinante per programmare la prossima stagione.

Il secondo posto permetterebbe al Napoli di iniziare ufficialmente il 2016-2017, con la prima partita di campionato in programma il 21 agosto. Nella stagione post-europeo e post-Coppa America potrebbe essere un fattore determinante per il risultato finale. Il terzo posto costringerebbe gli azzurri ad anticipare di una settimana il ritiro a Dimaro e di esordire in un match ufficiale già il 16 agosto nel play off-lotteria di Champions League.

Arrivare secondi in campionato significherebbe avere anche una maggiore disponibilità economica per affrontare il mercato e, soprattutto, farlo con un appeal diverso avendo la certezza della partecipazione ai gironi della prossima Champions League, partendo addirittura dalla seconda fascia nel sorteggio.

Il Napoli di quest’anno per il gioco espresso e l’entusiasmo trasmesso ai tifosi, avrebbe meritato di vincere almeno un trofeo. Per le potenzialità mostrate dal Napoli, le precoci eliminazioni in Coppa Italia e in Europa League, sono i nei di questa stagione. Ma in campionato la storia è diversa. Il Napoli è stata l’unica squadra a tenere testa alla Juventus per gran parte del campionato e l’imprevisto secondo posto sarebbe il giusto riconoscimento per chi ha espresso il calcio più divertente e spettacolare in Italia. 

Ma per difendere il secondo posto è fondamentale vincere in trasferta a Torino e in casa con il Frosinone. Il Napoli deve farlo perchè lo merita come lo meritano anche i tifosi. Così come Higuain merita non solo di conquistare la Scarpa d’Oro, ma di strappare al milanista Nordhal un record che dura ormai dal Medioevo calcistico.

Il Napoli è atteso da un ultimo sforzo lungo 180 minuti. Che siano 180 minuti colmi di cuore, determinazione e personalità.

FORZA RAGAZZI ENTRIAMO IN EUROPA DALLA PORTA PRINCIPALE.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top