Notizie

“Napoli per sempre”: dichiarazioni d’amore tutte azzurre

aace0500343fbcc9cd86fffcfce70dd3

Entrambi ventiduenni. Entrambi giovanissimi. Entrambi considerati il “futuro del Napoli”.

Si sta parlando dell’attaccante azzurro Lorenzo Insigne e del centrocampista brasiliano Jorge Luiz Frello Filho, conosciuto come Jorginho. Tutti e due giocano nel Napoli e corrono con la stessa voglia di vincere. Si ritrovano qui, uno per amor di patria, l’altro per scelta personale: “Mi sono sentito subito a casa, questo popolo lo sento vicino ai brasiliani perchè qui sono tutti più aperti e chiacchieroni… Sono venuto a Napoli per crescere ed imparare, ma sono anche consapevole di poter dare il mio contributo alla squadra”. Queste furono le parole del brasiliano nei primi giorni dell’arrivo in casa azzurra. Già dall’inizio si poteva notare una certa voglia di appartenere a questa squadra, a questa città e a questo popolo. Insigne invece, qui ci è nato, si può dire che era quasi destinato a far parte del Napoli. La sua carriera nel Napoli già iniziò quando aveva 15 anni nel settore giovanile e probabilmente ha sempre sentito cucita addosso quella maglia azzurra. Per Jorginho invece si può parlare di colpo di fulmine seguito poi dall’amore. Infatti da pochissimo il brasiliano ha affermato, senza freni e senza pensarci due volte, di voler restare qua a vita.

Il calcio è però mutevole e lo sappiamo. Adesso sembrerebbe che i due giocatori abbiano deciso per la loro vita. Questi ragazzi che in due non arrivano neanche a 55 anni, ora si sentono di affermare che la loro vita calcistica la vogliono trascorrere fino alla fine in casa Napoli. Se non sono vere e proprie dichiarazioni d’amore queste, cosa sono? È bello vedere due giovanissimi prendere decisioni tanto importanti con così altrettanta sicurezza. È da ammirare, ma bisogna prendere queste dichiarazioni per quelle che sono. Anche Paolo Cannavaro faceva gli stessi discorsi ma l’epilogo è stato diverso. Il calciatore ha preferito lasciare. Un po’ spinto dalla voglia di giocare di più, un po’ perché la venuta di altri giocatori l’hanno messo in secondo piano. Lui voleva esserci, voleva essere il Capitano. Ma così non è stato più. Per ora i ragazzi sono forti, pieni di voglia di fare, di vincere, di ottenere risultati e di raggiungere tutti gli obiettivi. Il Napoli sembra la squadra giusta per loro e per ora nei piani di Benitez loro saranno più che presenti. L’unica cosa che si può sperare è che continuino su questa strada, sempre dando il massimo, spinti dall’amore che sentono verso la squadra.
Una cosa è certa: chi darà amore riceverà amore, almeno in questa città!

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top