Notizie

“Nel girone d’andata era un altro Napoli”: falso, le cifre dimostrano il contrario

53eba44dd9ad3a42943c02f03b08fabb

La sensazione, falsa, è che il Napoli campione d’inverno avesse disputato un girone di gran lunga migliore rispetto a quello di ritorno.
Nonostante il fantastico campionato disputato, il Napoli non ha vinto lo Scudetto. Con la squadra impegnata a difendere il secondo posto dall’assalto della Roma, molti addetti ai lavori hanno provato a cercare un colpevole nel mancato conseguimento del tricolore. Andando a controllare i dati però, i risultati parlano chiaro: a tre partite dal termine del girone di ritorno, i gol subiti sono gli stessi (15 all’andata e 15 al ritorno), quindi un calo della fase difensiva è da escludere. Stessa cosa per l’attacco, il numero delle reti fatte è facilmente eguagliabile, se non superabile, dal Napoli del girone di ritorno che ne ha totalizzate 34 contro le 38 messe a segno all’andata. Il Napoli riuscì a diventare campione d’inverno, nonostante una falsa partenza simile a quella della Juventus, a quota 41 punti. Oggi ne ha 73, ossia 32 in più. Vincendo le ultime tre gare il Napoli riuscirebbe ad eguagliare in tutto e per tutto il girone d’andata che gli valse il primato al giro di boa.

La soluzione quindi è da ricercare in un cammino anomalo – in senso statistico, senza dubbio per i grandi meriti di Allegri e della propria squadra – condotto dalla Juventus che ha conquistato 73 punti sui 75 disponibili nelle ultime 25 giornate. Una media da 2,92 punti a partita che ha allontanato la concorrenza in maniera inesorabile. Oltre a migliorare la propria squadra e il proprio, già eccellente, rendimento, il Napoli dovrà sperare che la Juventus non ripeta una stagione del genere se vuole sperare nel tricolore l’anno prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top