Notizie

Onazi: “Se non fai pressing non è facile. Cori? I tifosi laziali non sono razzisti”

365eb30e40cdf577d14ab41e30cc7981

La Lazio non riesce a superare il Napoli.

A commentare la sconfitta ai microfoni dei cronisti presenti in mixed zone è Eddy Onazi: “Quello che ci è mancato è stato giocare da squadra perché se non fai pressing tutti insieme non è facile. Lo scorso anno è il passato. Il calcio è così cambia, oggi va male domani va bene. Questo è il calcio. Sono contento di essere rimasto qui alla Lazio. L’importante per me è giocare perché il calcio è la mia vita.
Europa? Ci siamo allontanati ma siamo positivi e ci crediamo. Adesso cerchiamo di vincere e prendere più punti possibili.
Il mercato? Oramai è chiuso adesso dobbiamo lavorare per il campionato”. 
Sui cori razzisti
: “Quando gioco in campo non sento quello che mi dicono fuori perché mi concentro nel gioco. Io non ascolto i tifosi fuori. Tifosi della Lazio razzisti? Impossibile”.

Il centrocampista nigeriano ha analizzato la gara anche ai microfoni di Lazio Style Channel: “Abbiamo provato a fare ciò che avevamo preparato in allenamento. Ma se non fai pressing compatto e omogeneo, al primo buco l’avversario ti aggredisce. Con il gol puoi perdere fiducia, ma l’importante è riuscire a superare il momento e ritrovare la voglia e il morale per tentare di recuperare. Oggi va bene, domani va male, il calcio è così: l’importante è restare concentrato per le prossime partite e tenere bene in mente gli obiettivi. Avevamo visto come gioca il Napoli, avevamo studiato i movimenti di Callejon e Insigne, ma non siamo riusciti ad applicare durante la gara”.

Fonte: lalaziosiamonoi.it

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top