Notizie

Pandev: “Roma? Ci temono. Vorrei segnare a De Sanctis!”

d95ac1e7d6d78552526cbaae66d68531

Goran Pandev, attaccante del Napoli, ha rilasciato un’intervista dove parla del big match Roma – Napoli, in programma Venerdì sera all’Olimpico. Ecco quanto dichiarato:

“Purtroppo l’incontro, tanto atteso e importante, arriva dopo la sosta e questo ha condizionato entrambe le squadre, che hanno avuto solo pochi giorni per prepararla”.

Si aspettava una Roma a punteggio pieno dopo 7 turni?
“No. Però è una formazione di assoluto valore che può restare fino in fondo nella lotta al vertice. Come il Napoli”.

Qual è il segreto dei giallorossi?
“La Roma ha un organico di elementi esperti come Maicon, De Rossi, Totti, e giovani di qualità come Strootman. Merito a Garcia che, in poco tempo, ha creato un gruppo vincente”.

E il reparto migliore?
“Il centrocampo, solido e ben assortito”.

In 7 partite solo Biabiany è riuscito a fare gol a De Sanctis, imbattuto all’ Olimpico.
“Questo significa che il reparto difensivo è affidabile ma non insuperabile. Sono convinto che il Napoli segnerà e farà risultato”.

Magari sarà proprio Pandev ad andare in gol…
“Per me sarà una partita speciale, in virtù dei cinque anni e mezzo trascorsi con la Lazio. Diciamo che la vivo quasi come un derby e che sogno un gol all’ ex De Sanctis. Però saranno fondamentali la prova di squadra e il risultato”.

Tatticamente che incontro prevede?
“Penso che i giallorossi vorranno fare subito la partita, perciò mi aspetto un confronto aperto, senza troppi tatticismi e spettacolare sotto il profilo del gioco”.

Passiamo al Napoli: con quale spirito affronterete il match?
“Con la consapevolezza di poterlo giocare per vincere, così come abbiamo fatto in casa del Milan. Siamo una squadra compatta e in crescita, in grado di tenere testa a qualsiasi avversario”.

In virtù della marcia trionfale, la Roma è favorita.
“I numeri dicono questo ma credo che i giallorossi ci temano”.

Cosa ha portato di nuovo Benitez?
La mentalità e i metodi di lavoro. Ci ha trasmesso tanta tranquillità e fiducia nei nostri mezzi. Lui predilige molto gli allenamenti con il pallone, divertenti e faticosi al tempo stesso. Si vede che ha vinto molto e allenato a grandissimi livelli”.

Qual è la forza del Napoli?
“Il gruppo, cresciuto sotto tutti i punti di vista, e la caratura complessiva nella quale s’inseriscono alcune individualità di spessore internazionale”.

Credete più al campionato o alla Champions?
“Difficile scegliere, perché entrambi sono obiettivi straordinari: In primavera valuteremo”.

I tifosi vi chiedono lo scudetto?
“Sì. Scudetto è una parola magica che accende i sogni. Vincerlo significherebbe entrare nella storia del club”.

Roma e Napoli lanciano la sfida alle potenze del Nord.
“E’ bello vedere due squadre del Centro-Sud ai primi posti. Uno scudetto vinto con Roma o Napoli assume una valenza nettamente superiore rispetto a Juventus, Inter, Milan”.

A quale allenatore è rimasto maggiormente legato?
“A Delio Rossi, mi ha fatto diventare un calciatore completo”.

La partita più bella che giocata?
“Lazio-Real, di Champions, con una doppietta all’ Olimpico. Stavolta mi basterebbe segnare anche solo un gol…”

Ecco la Scheda Tecnica di Goran Pandev

Fonte: Il Messaggero

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top