Notizie

Panoramica sui Talk-show delle emittenti televisive locali

349318a02b419cb0c06854ac9ffd6ae8

Solito appuntamento con i talk-show delle emittenti partenopee. Il lunedì pallonaro questa sera è amaro per la sconfitta degli azzurri ad Udine.
Si parte da Canale 8: 
Antonio Corbo parla chiaro sugli episodi del campionato italiano: “C’è una palese sudditanza degli arbitri nei confronti di determinati club. È ovvio che un arbitro teme di sbagliare nei confronti di un grande club perché il giorno dopo, il dirigente di quel club può chiamare il suo capo ed avere dei problemi. Non scopriamo mica l’acqua calda? Poi possiamo discutere sul peso politico in Lega del Napoli, ma questo è un altro discorso”.

Del Genio rincara la dose: “Se quello che dice Antonio è vero, bisogna denunciarlo senza temere alcuna reazione. La verità è che qualunque squadra si trovi a gareggiare con la Juventus parte svantaggiata. È la realtà dei fatti”.

Anche l’ex calciatore Fontana non le manda a dire:
Irrati ha ammonito sui rigori, perchè non lo suggerì a Rizzoli nel caso di Alex Sandro? Se lui la pensa così perchè non ha detto all’arbitro che era da giallo?”. Bella domanda, magari l’arbitro potesse risponderci.

 

Clima diverso a TV Luna.
Scozzafava: “Al di là degli errori dell’arbitro io credo che bisogna valutare l’attenzione sulla gestione della pressione di Higuain è degli azzurri. Se ogni volta si alza la pressione parlando di pressione, di Juventus potente politicamente ecc ecc… questo genera un nervosismo che alla lunga ti danneggia. Dopo l’espulsione Gonzalo ha perso completamente la testa e questo non è ammissibile”.

Gifuni però parla dell’altra faccia della medaglia: “Posso anche essere d’accordo con Monica ma vogliamo inserire anche la sceneggiata di Felipe tra le cause che hanno scatenato l’ira del Pipita. Il Napoli è arrivato “consumato” a questa sfida per le eccessive pressioni dettate dalla rincorsa dall’avversario. I calciatori sembravano logorati e consumati”. Come dargli torto dopo tutto?

Ritorniamo a Canale 8. Superate le valutazioni sulla classe arbitrale, lo studio analizza anche le altre cause della sconfitta degli azzurri.
Inizia di nuovo Corbo:
“Dare la responsabilità a Gabriel mi pare riduttivo. La difesa ha ormai dei movimenti consolidati che non dipendono da chi c’è in porta. Il Napoli ha accusato un calo fisiologico e si è trovata difronte una squadra motivata e decisa a prendersi i tre punti. Non mi è piaciuto Hamsik che quando si vince è sul ponte di comando e quando si perde si nasconde, per questo auspico che la fascia venga data ad Higuain che ha dimostrato fervore e carattere”.

Pedullà invece attacca le dichiarazioni del procuratore di Koulibaly sulla gestione del suo assistito:
“Certi procuratori dovrebbero limitarsi a fare il proprio mestieri senza occuparsi della vicenda dello stadio e delle scelte del mister. Certe dichiarazioni, in questo momento, fanno solo del male. Ma la verità è che il Napoli è assediato dai procuratori che chiedono premi scudetto e rinnovi faraonici. Ci sono difficoltà palesi per la società a gestire queste difficoltà perché anche la Juventus è assediata dai procuratori ma c’è una struttura societaria che gestisce al meglio queste situazioni”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top