Notizie

Panoramica sui talk show delle emittenti televisive locali. Ag. Sarri: “Vi svelo una novità di mercato: non arriverà mai a Napoli!”

b89cdde93459584cb990dc36eaee2085

Ecco alcune dichiarazioni raccolte nel corso del consueto lunedì sera di analisi, accesi dibattiti e previsioni sul cammino degli azzurri in alcune tv partenopee dopo il secondo K.O. stagionale di domenica col Bologna.
Canale 8: Ne parliamo il lunedì

Gaetano Fontana: “Il Napoli deve sempre cercare di giocare con grande intensità emotiva ogni gara. Nel momento in cui ciò non accade diventa una squadra battibile. Sui singoli devo dire che Koulibaly è dalla gara col Brugge che tecnicamente sbaglia troppi appoggi e questo non è da lui”
Pedullà: “A volte le sconfitte più sono rovinose e più diventano salutari. Escludo l’appagamento tra le possibili motivazioni a questa battuta d’arresto. Mercato? Su Zuniga si è inserito negli ultimi giorni anche il Genoa ma non è facile piazzarlo a causa dell’alto ingaggio. Il colombiano quest’anno sarebbe potuto essere molto utile a questa squadra sia da esterno alto che basso”
Malfitano: “Bologna è stata la continuazione dei venti minuti finali di Napoli-Inter. In questa settimana Sarri dovrà rimettere in piedi la squadra a livello mentale e fisico. Donadoni ha disposto molto bene il Bologna, bloccando gli esterni partenopei e posizionando Diawara ad uomo su Jorginho. L’ex tecnico del Napoli ha ‘incartato’ Sarri. La causa di questa sconfitta è un calo fisico generale del gruppo. Quelli del Bologna arrivavano sempre prima sul pallone e poi tecnicamente il Napoli ha sbagliato troppo. Ieri anche lo stesso Jorginho che, statistiche alla mano tocca sempre tanti palloni, ha osato poco. 
Del Genio: “Il Napoli ha dei limiti tecnici e di conseguenza ha bisogno di stare sempre al 100%. Però il grande segreto per diventare una squadra vincente è quello di trovare il modo per limitare i danni nelle giornate storte perchè una formazione come il Napoli che non ha i migliori interpreti in tutti i ruoli, escludendo forse solo Higuain, non può dominare e giocare al top 50 e oltre partite. Subito lo svantaggio, gli azzurri hanno avuto la frenesia di voler a tutti i costi andare a segnare per trovare da subito il pareggio. Questo li ha ‘distratti’ nel fare la fase difensiva con l’attenzione e la concentrazione che li avevano contraddistinti negli ultimi mesi. Sin dai primi 3/4 minuti avevamo la percezione che il Napoli avrebbe sofferto il Bologna. Mazzoleni? Non abbiamo perso certamente per colpa sua però vorrei che non arbitrasse più la nostra squadra. Ora il compito di Sarri è quello non di fare scelte rivoluzionarie – come ad esempio cambiare il modulo – ma di trovare delle soluzioni innovative. In certe situazioni potrebbe cambiare un paio di interpreti per far cambiare volto al gioco del Napoli”
Caiazza: “La mentalità non si compra al supermercato ma sono fiducioso su Sarri che ha le qualità per rimettere le cose al loro posto. Il problema principale è che a questa squadra mancano i gol di Hamsik e Callejon. Se non segna Higuain, chi la butta dentro? Detto questo, dopo 105 giorni senza perdere, il calo è fisiologico e dunque ci può stare. Affrontare la Roma, in questo momento, è un bene. Se la prossima fosse stata contro il Frosinone, ci sarebbe potuto essere il rischio di un altro calo di tensione. La squadra giallorossa negli ultimi tempi è diventata la rivale storica numero 1, per cui in quella partita le motivazioni arriveranno da sè”
Corbo: “Ieri il Napoli è stata una squadra presuntuosa ed ha pagato giustamente l’approccio sbagliato alla gara. Sarri deve capire che avendo uno come Higuain ha il dovere di centrare il primo o il secondo posto. Per farlo però ora il Napoli deve attrezzarsi durante il mercato di gennaio e dare continuità a quanto di buono ha fatto finora. Mazzoleni? E’ un pessimo arbitro”


Canale 21: Il bello del calcio

Di Marzio: “Lo dico a malincuore ma se il Napoli a gennaio non interverrà nel prendere alternative valide ai titolari, lo scudetto non lo vincerà mai”
Bacconi: “L’errore commesso sul primo gol è molto grave ed è colpa di Albiol e Reina. Il primo sbaglia dal punto di vista tattico. Il secondo stranamente non esce dai pali perchè legge male la traiettoria. Sul secondo invece c’è una dormita generale”
Caputi: “Il Bologna sta molto bene in questa fase del campionato ed ha anche un buon allenatore. E se tu Napoli giochi in quel modo contro questo tipo di formazione la partita la perdi inevitabilmente”
Paoletti: “Perdere una partita dopo 18 risultati utili consecutivi ci sta”
Galderisi: “Il Napoli arrivava sempre secondo sui palloni. A Bologna non ha sbagliato un reparto in particolare, il problema è che hanno giocato tutti sotto ritmo”


Canale 9: Tutti in campo

Alessandro Pellegrini (avv. Sarri): “Cosa è accaduto domenica? Abbiamo sbagliato tatticamente. L’importante però è non perdere con le grandi. Il Napoli non deve mai smarrire la sua carta d’identità: giocare sempre corto e stretto. Gli azzurri non sono in grado di giocare in maniera ‘sporca’ e sprecano troppe occasioni da gol. Sarri ha rivisto la partita 3/4 volte. Non è molto arrabbiato per il gol preso su calcio d’angolo perchè poi è la prima volta che subiamo da calcio piazzato. Il primo gol preso, invece, al di là del fuorigioco, è molto grave. Se Koulibaly e Albiol fossero stati più stretti, così come i due terzini, non l’avremmo preso. Mercato? Non faccio mica il direttore sportivo…Vi dico soltanto che Rugani non verrà a Napoli perchè la Juve punta molto su di lui. Anche Tonelli non arriverà. In verità con lui non è mai decollata una vera trattativa neanche in estate. Zuniga? Per il tecnico ad oggi non è ancora all’altezza dei compagni sia dal punto di vista fisico che tattico. Difficile che a gennaio arrivi qualcuno in difesa perchè per Sarri ci vogliono minimo 6-7 settimane perchè il calciatore memorizzi ed applichi i suoi schemi tattici. Alternativa alle mezzali? Mi intriga El Kaddouri che è un ragazzo di grandi qualità. Non è facile però sostituire uno come Hamsik che sta facendo un campionato stratosferico. Sarri tiene molto ai tifosi. Con l’Inter ad esempio si è emozionato nel vedere lo stadio pieno e a Bologna, lui che è in fondo napoletano essendo nato a Bagnoli, se l’è presa non poco quando ha sentito intonare dagli spalti del ‘Dall’Ara’ ”O Surdato ‘nnammurato’ da parte dei tifosi di casa”
Ferlaino: “Il Napoli ha sempre lo stesso difetto. Non ha la concentrazione con le squadre piccole e non si aspettava l’atteggiamento così aggressivo degli avversari. Ma non è successo niente, non facciamone un dramma e soprattutto l’ambiente non si demoralizzi. Voglio ricordarvi che il Napoli del primo scudetto perse 3 partite, mentre quello del secondo perse addirittura 4 partite in tutto il campionato. Higuain? Un fuoriclasse, è la forza degli azzurri. Fossi in De Laurentiis gli rinnoverei subito il contratto per blindarlo”
Fedele: “Senza dubbio non mi è piaciuta la prestazione. Questa squadra non ha giocatori di personalità, tranne Reina che però gioca in porta e quindi la sua leadership non sempre basta. Però quest’anno – in cui il campionato non ha padroni – è più forte e gioca meglio dell’anno scorso, dunque il mister non deve accontentarsi. Anche se, da ex dirigente, devo essere realista e dire che un terzo posto, ad oggi, sarebbe un successo”
Iavarone: “Il lavoro di Sarri deve essere quello di trasmettere ai suoi ragazzi la giusta mentalità. Perchè quando Juve e Inter giocano male, vincono, mentre il Napoli no? Per il mercato preferirei che il Napoli individuasse un profilo che possa far tirare il fiato ad Hamsik. Abbiamo bisogno delle alternative ai centrocampisti”
Montervino: “Dopo che sono state trovate delle certezze non trovo giusto rompere questo equilibrio tattico, anche in seguito ad una partita storta”
Mastella: “Il tifoso non accetta più solo la qualificazione Champions, vuole vincere”

Tv Luna: ADL, Alvino dalla luna

Ospite Antonio Careca: clicca qui per leggere le sue dichiarazioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA 


Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top