Notizie

Paolo Del Genio in “A tutto Campo”: “Col rientro di Zuniga si sistemeranno parecchie cose. Pandev il miglior vice-Hamsik”

dce750ff9777390e1a88301e7c52a87a

Nella puntata odierna di A tutto Campo, su Canale 8, Paolo Del Genio ha affrontato coi telespettatori diversi temi legati al Napoli, discutendo in modo particolare dell’organico e dei possibili miglioramenti, sollecitato dalle numerose richieste a riguardo dei tifosi. Questa una sintesi delle domande poste al direttore, con le relative risposte:

Vargas rienterà nella rosa del Napoli a gennaio o potrebbe rientrare in uno scambio col Genoa per avere Antonelli?

“Difficile dire se entrerà nell’ambito di un’operazione per Antonelli, comunque Vargas a Napoli non ha fatto bene e nel suo ruolo gli azzurri sono messi bene per cui rigiocarsi questa carta sarebbe un azzardo, poi tutto può accadere, questo è ovvio”.

Con Zuniga e Antonelli migliorerà la situazione a sinistra? E Britos come lo giudichi dopo questo periodo?

“Senza Zuniga il Napoli ha perso tantissimo, sia in fase offensiva che difensiva, è un laterale fondamentale, Antonelli potrebbe dare un buon contributo, Britos può fare molto meglio, in ogni caso ci vorrebbe un altro centrale affidabile da affiancare ad Albiol”.

Cannavaro continuerà ad essere oggetto di ostracismo da parte di Benitez? Come vedi Mertens o Insigne anzichè Pandev al posto di Hamsik?

“Credo che Pandev se è in forma sta bene in quel ruolo, perchè più che la pura velocità in quella posizione serve velocità di pensiero; per quanto riguarda Cannavaro sicuramente penso che non giocherà con la squalifica di Britos ma che comunque non abbia problemi personali con Benitez, credo che questo, se dovesse andar via a gennaio, uscirà fuori”.

Come reputi Kiessling, attaccante del Bayer Leverkusen, come eventuale vice-Higuain?

“Lui è un ottimo giocatore, un grande attaccante che ha segnato tanti gol negli ultimi anni, ma proprio per questo non sarebbe tanto un vice-Higuain quanto un centravanti da utilizzare spesso, sarebbe un grande colpo, tuttavia è difficile che si possa prendere”.

Non sarebbe necessario rifare la difesa, considerando che molti di questo reparto non sono all’altezza?

“Rifare è un termine esagerato, sicuramente con il rientro di Zuniga e un altro centrale accanto ad Albiol la difesa migliorerebbe molto, e gli altri attualmente in rosa potrebbero dare il loro contributo pur senza essere utilizzati sempre”.

I problemi del Napoli dipendono anche dal fatto che ci sono giocatori non abituati a vincere. Sei d’accordo?

“Sicuramente il Napoli non ha in rosa giocatori che hanno vinto tanto quanto quelli di Juve, Milan o Inter, tanto per dirla, però ha preso giocatori abituati a vincere e con mentalità vincente, come Callejon, Higuain, Albiol, gli altri devono acquisire questo modo di affrontare le partite”.

Per quanto riguarda Pandev, pensi sia giusto prolungare il suo contratto per come si sta esprimendo?

“Guardando i risultati credo che si potrebbe tenerlo, sta giocando bene, ha i suoi colpi che a volte si rivelano decisivi, certo non è continuo, ma nella consapevolezza di quanto può dare direi che merita di restare al Napoli”.

Assimilare il gioco di Benitez non è semplice, ma allora perchè all’inizio, nelle prime partite, sembrava fosse già tutto acquisito dai giocatori?

“Probabilmente il Napoli aveva avuto la possibilità, visti gli avversari affrontati, di giocare in un modo che è molto più vicino a quello che vuole Benitez, poi dopo qualche volta non è stato così, ma se guardiamo ad esempio ai gol con la Lazio, almeno tre gol su quattro (tolto quello di Pandev) sono venuti su azioni veloci di ripartenza, con una precisa impronta”.

Perchè secondo te la difesa non funziona? Non è forse a causa di giocatori che, come Britos e Fernandez, non sono all’altezza da un punto di vista tecnico?

“Le qualità tecniche sono necessarie, per esempio ad uno come Albiol non mancano, ed è per questo che accanto a lui ci vorrebbe un altro difensore di un certo livello, con gli altri citati che possono restare a completare il reparto”.

Reina andrà via?

“Deciderà al momento debito, bisognerà vedere, certo il suo entusiasmo a Napoli sta crescendo sempre di più, ma nulla è certo sul suo futuro”.

Vicenda bambini nella curva juventina: cosa ne pensi?

“Ci sarebbe tanto da dire. Il provvedimento di Tosel è davvero ridicolo, ma soprattutto non si capisce perchè la Juventus debba sempre avere regole diverse tanto da poter far entrare qualcuno in curva, e poi noi dovremmo credere che i bambini fossero così svegli da decidere da soli di fare certi cori come quelli contro il portiere dell’Udinese. La curva deve restare chiusa, quella è la regola e non è stata rispettata nei confronti della Juventus”.

Quale la tua formazione titolare se fossi tu il tecnico del Napoli?

“Benitez sa benissimo cosa fare, le formazioni titolari non esistono più, si deve fare affidamento su un nucleo di 7-8 giocatori più forti che giocano quasi sempre, e il resto altri buoni calciatori a completare la formazione”.

LAVAGNETTA:

Con la Lazio si partiva con un centrocampista in meno, ma ciò non ha creato problemi come qualcuno vuole sottolineare, piuttosto la difficoltà vera è venuta alla sinistra del Napoli da un duello individuale, mentre il fatto di stare a due a centrocampo non ha impedito ma anzi favorito le azioni in ripartenza che hanno portato il Napoli in gol.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top