Notizie

Questione stadio: il Napoli chiede di pagare i canoni in sospeso

79f72da693959b79cecba9130d258b7d_XL

La questione stadio San Paolo è ancora in bilico: la convenzione verrà rinnovata? Se si, per quanto tempo? Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, e Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli, riusciranno a trovare un accordo? Domande a cui non si riesce a dare risposta. L’unica cosa certa sono gli incontri avvenuti tra Comune e SSC Napoli in questi giorni ma non si capisce bene se il punto d’incontro si sia trovato o meno.

La questione tiene un po’ tutti col fiato sospeso ma sembra che il Calcio Napoli abbia chiesto di poter pagare subito i canoni in sospeso per l’uso dello stadio San Paolo e lo fa tramite una lettera recapitata al Comune di Napoli e firmata dagli avvocati  Giuseppe Ceceri ed Antonio Nardone. La società azzurra vuole che gli vengano fatte pervenire fatture relative a quanto è dovuto in base alla convenzione in atto.

Il Calcio Napoli chiede che le fatture vengano fatte pervenire entro sette giorni dalla data di ricevimento della raccomandata. In caso di ritardo opererà il cosiddetto rimedio dell’offerta reale.
Inoltre il Calcio Napoli richiede che dalla somma complessiva da fatturare siano sottratte le cifre spese dalla Società in occasione di lavori fatti per il ripristino dell’agibilità dello stadio San Paolo, in vista degli impegni in Europa della squadra.

Fonte: ilmattino.it

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top