Notizie

Raio: “Insigne vuole restare, ci vogliono difensore e attaccante”

Vittorio Raio, direttore della redazione sportiva di Radio Marte, si è espresso sul caso-Insigne, sul mercato del Napoli e sul progetto della Superlega Europea.

“Lorenzo Insigne vuole restare e De Laurentiis lo vuole tenere, sono lontani dal punto di vista economico che alla fine è quello che conta. Il giocatore ritiene di meritare un ingaggio molto alto viste le sue ultime stagioni, la società lo stima e riconosce la sua bravura, ma non è disposta a dargli un ingaggio come quello che aveva Higuain.

Per di più io non ho sentito colleghi parlare di interessamenti da parte di Manchester o PSG o altre squadre. Quindi da una parte le offerte non le ho viste, dall’altra il Napoli non ha interesse a liberarsi di Insigne. Mi auguro che le parti trovino presto un accordo perché Lorenzo, oltre ad essere un ottimo giocatore, è la bella immagine di Napoli.

Mercato? Dobbiamo ricordare che quando sono andati via Lavezzi e Cavani eravamo scioccati quanto con Higuain, ma la strada del Napoli non si è fermata, la società è andata avanti ed è stabilmente nell’elite del calcio italiano ed europeo. È che purtroppo si trova contro un a corazzata che ha una potenza superiore sia in campo che fuori, trova difficoltà in Europa perché lì è come il Napoli in Serie A, ma si è molto potenziata per risolvere anche questo problema. Non escluderei che De Laurentiis faccia un grande colpo prima della fine del mercato.

Superlega Europea? De Laurentiis ne parlava già nel 2005, ne parlò anche con me. Lui è sempre stato uno che ha visto le cose prima degli altri, allora la gente lo prendeva per pazzo, oggi a 11 anni di distanza stanno pensando di realizzarla. Il lavoro e la lungimiranza di De Laurentiis è indiscutibile, il Napoli è tornato dalla Serie C ed è ora da 7 anni consecutivamente in Europa. In più Napoli ha un’arma in più: i tifosi, che non abbandoneranno mai la squadra, sono sicuro che presto le cose torneranno come una volta e che il presidente farà quello che deve fare sul mercato.

Bisogna lavorare in difesa perché Tonelli ha lavorato più col dottore che con la squadra e Koulibaly se non se ne va, parte a gennaio per la Coppa d’Africa. E bisogna ovviamente prendere un attaccante, perché Milik e Gabbiadini non bastano. De Laurentiis queste cose le sa e sono convinto che lavorerà in questo senso”.

Sponsor 1

Ultimi Articoli

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttore Responsabile: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013
Registrazione al tribunale n. 3751
Email: 100x100napoli@gmail.com

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top