Notizie

Révellière: “Volevo giocare in un grande Club ed ho scelto il Napoli. Benitez? Già lo conoscevo”

14a83fd3e0e2a8e1fbc8972767b216d9

Anthony Réveillere, difensore del Napoli, ha rilasciato un’intervista dove ha parlato del suo ambientamento a Napoli e di questi mesi in cui è rimasto fermo per il mancato approdo al Marsiglia. 
Ecco quanto dichiarato dal francese:
Anthony, a Novembre hai firmato col Napoli. Come ti trovi?
“Mi trovo bene. Ho firmato col Napoli a Novembre, il giorno del mio compleanno, è stato un regalo. Va bene, mi sono trasferito con la mia famiglia, ho fatto due partite, ho imparato la lingua, sono tornato a fare il mio lavoro. Il contratto scadrà a Giugno. Ho firmato velocemente, c’è una grande atmosfera. Tutti mi volevano e non ho discusso un secondo durante la contrattazione. L’importante era giocare in un grande club”.

Col Marsiglia in estate era quasi fatta, perché non si è completato il trasferimento?
“Le ragioni le tengo per me. Quando qualcosa non accade è che qualcosa di meglio vi aspetta dopo. Ho avuto un mercato un po’ complicato, ma ho aspettato ed è arrivata l’opportunità col Napoli”.

Sei rimasto deluso per non aver firmato?
“Non ho potuto giocare la Champions League perché le liste già erano state consegnate ed è stato un punto a mio sfavore. Sono rimasto deluso perché ho avuto un buon incontro con il presidente Vincent Labrune. Ho preferito prendere il lato buono delle cose, ho continuato a lavorare fisicamente. Non è stato sempre facile, ma ero pronto nella mia testa, e Napoli, non potevo chiedere una migliore opportunità. Ho trovato un allenatore che avevo conosciuto a Valencia, Benitez, qui c’era tutto ed ora trovo bene”.

Hai avuto la sensazione che l’Olympique Lione ti avesse mandato via?
Niente affatto. L’anno scorso, ho quasi firmato, ho avuto una proposta per l’estensione a cui non ho risposto. Nella mia testa, era la mia ultima stagione. Il Lione mi ha dato molto e io ho dato molto al club ma ho sentito che era il momento di lasciare. Era giunto il momento per me di provare una nuova avventura. Pur essendo disoccupato, non ho mai rimpianto di non avere firmato il rinnovo. E’ stata una mia decisione”.

Con un tweet, il presidente Aulas ha criticato il tuo rendimento negli ultimi due anni.
“Era riferito a me, non ho davvero capito. Non c’è nessun problema. Ognuno è libero di pensare ciò che vuole. A Lione, molte persone mi hanno ringraziato per tutto quello che ho fatto e mi hanno augurato buona fortuna, questo è quello che mi ricordo”.

Fonte: RMC Sport

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top