Notizie

RILEGGI LIVE Conferenza stampa Benitez: “Vedo la squadra in crescita. Higuain e Hamsik possono fare la differenza. Scudetto? Ecco cosa penso”

7552e3158cb13e0a2327b86410224531

Rileggi la diretta testuale della conferenza stampa di Rafa Benitez. Il tecnico azzurro ha presentato la delicata gara di domani sera, Napoli-Juventus, che si terrà allo stadio San Paolo.

La gara con la Juventus è la svolta?
“E’ importante se vinciamo rappresenta tante cose. Noi giochiamo una gara alla volta e poi vedremo. Abbiamo bisogno di continuità ma inizia a vincere questa”.

Lo scudetto è possibile?
“L’importante è capire cosa fare adesso. Oggi è dobbiamo concentrarsi sulle gare che verranno poi vedremo”.

A cosa puntate?
“Puntiamo a vincere tutte le gare. La squadra nelle ultime gare ha dimostrato più carattere e mentalità”.

Incontrate la Juventus dopo 18 giorni. Cosa è cambiato?
“Qualcosa è cambiato come la maturità, che si prende un po’ alla volta”.

A chi darebbe il pallone d’oro?
“Sceglierei uno dei miei giocatori (ride)”.

Hamsik è un nuovo acquisto per la squadra?
“Marek è fondamentale. Non è stato a livello ma ora sta davvero bene. Ha la stessa fiducia di prima e si vede in campo, può continuare a cresce”.

Che differenza ci sarà rispetto a Doha?
“La prima differenza sarà il San Paolo, i tifosi ci sono vicini e lo abbiamo visto. Aspettavano un segnale dalla squadra e la squadra l’ha dato”.

Higuain è il leader?
“Lui deve fare la differenza in campo, quando sia lui che Hamsik sono in campo possono fare la differenza insieme. Gonzalo ha fiducia e lo dimostra”.

Gargano può fare la differenza a centrocampo? Come stanno Strinc e Gabbiadini?
“Il centrocampo della Juventus ha un livello più alto. Noi abbiamo giocatori di qualità come Gargano. Strinic e Gabiandini hanno lavorato bene. Il primo non gioca da molto e lo inseriremo piano piano, con Manolo abbiamo parlato e vedremo dove potrà giocare”.

Questa la domanda del direttore Paolo Del Genio: possono scambiarsi le posizioni i trequartisti?
“Si. Anche a partita in corsa Callejon può andare a sinistra, come così Mertens e De Guzman vediamo anche in allenamento queste cose”.

Lei non polemizza mai con gli arbitri.La tecnologia quanto può essere utile?
“La tecnologia può aiutare se usata bene, come succede in Inghilterra. Anche noi da fuori dobbiamo aiutare gli arbitri”.

Se vinciamo domani cosa si direbbe?
“Bisogna avere equilibrio nei discorsi che facciamo. Ho detto sempre che io parlo col mio staff e con la società e insieme decidiamo qual è la nostra direzione. Noi siamo forti se restiamo uniti”.

Non ci sarà Ghoulam. Britos sarà titolare o chiederà anche ai centrocampisti di lavorare sulla sinistra? I tifosi hanno capito che è iniziata una nuova stagione?
“Si, i tifosi vedo che hanno fiducia nella squadra. Loro devono essere positivi ed io devo avere equilibrio. Britos è forte di testa, veloce e resistente non è esterno ma tutti gli danno una mano e anche i tifosi lo hanno capito. Lui ha bisogno di supporto, è un giocatore importante e sta facendo molto bene in un ruolo che non è il suo”.

Dal mercato arriverà qualche innesto?
“Abbiamo giocatori con l’età giusta e continuiamo a cercarli ma non è facile trovare giocatori forti come i nostri. Vedo la squadra benissimo che può fare questa seconda parte davvero ottima”.

Ci sarà Roma-Lazio. Si aspetta un regalo da Garcia?
“Noi vediamo la nostra gara. Concentriamoci sulla nostra e non sulle altre”.

Meglio avere dote o mente?
“Meglio la dote. E’ difficile fare mercato a gennaio. Poi dipende anche dal fatturato della società”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top