Notizie

RILEGGI LIVE – Conferenza stampa di Benitez

f832966028c60c879a5be606590bd8a2

Amici lettori buongiorno, siamo in diretta dal Centro Sportivo di Castel Volturno in attesa della conferenza stampa di Rafael Benitez. L’inizio è previsto per le ore 12,30. La sala inizia a riempirsi. Per aggiornare premere F5.
Tutto è pronto, si attende soltanto l’ingresso del tecnico in sala.

Entra Benitez che saluta i giornalisti presenti alla conferenza.

E’ preoccupato della situazione in mediana, con le difficoltà a centrocampo e l’infortunio di Behrami?

“Stiamo cercando di lavorare ugualmente, anche sul mercato, per cercare alternative. Lo facciamo sempre, siamo continuamente impegnati in tal senso”.

A proposito di Behrami, che gli succede?

“Non c’è nulla di strano, ha un problema e bisogna capire la gravità del fatto, stiamo valutando tutti insieme la situazione e valuteremo quando avremo notizie più certe”.

Lei si è fatto apprezzare per il fatto di aver dato spazio a tutti, Cannavaro invece è rimasto un po’ escluso, perchè?

“Albiol, Britos e Fernandez hanno meritato, se si cambia continuamente la difesa diventa un problema e un rischio. Si tratta di una scelta tecnica, niente di diverso, abbiamo un rapporto ottimo. Paolo è un grande professionista”.

Ci sono stati diversi rifiuti al Napoli, lei con quali parole convincerebbe un giocatore a venire a Napoli?

“A qualcuno può piacere la città, la società, ad altri no, sicuramente le squadre che puntano in alto sono quelle che hanno giocatori di livello e se li tengono, noi siamo in crescita ma possiamo migliorare”.

Higuain crede ancora nello scudetto, lei ci crede come lui e come pochi altri?

“Bisogna considerare sempre vari fattori, come il fatturato, questo è un elemento fondamentale in questo senso. E allora avere una rosa ampia, una panchina di livello, sicuramente può fare la differenza”.

Di Jorginho cosa dice?

“Chi è? (ride). Ottimo giocatore, ma noi pensiamo prima a recuperare i nostri”.

Quanto hanno inciso le assenze di questi mesi in punti?

“Beh tanto, gli assenti erano e sono giocatori di qualità, che fanno la differenza (riferendosi a Zuniga e Hamsik). Facile trarne le conseguenze”.

Cosa è accaduto di preciso a Behrami? Come mai la decisione di farsi controllare altrove?

“Lui si è sforzato per andare avanti in alcune partite pur senza stare bene, era necessario conoscere il parere di uno specialista per cui è normale questo passaggio, maggiori notizie si avranno lunedì”.

Il Verona è una squadra molto pericolosa in ripartenza..

“Si li abbiamo studiati e li conosciamo bene, prenderemo le opportune contromisure”.

Révellèire è arrivato in ritardo di preparazione e comunque è riuscito a diventare titolare. Quanto può ancora dare il francese? Il reparto con lui è al completo?

“Lui ha il vantaggio di poter giocare sia a destra che a sinistra, e in ogni caso sta migliorando sempre di più. Il ritorno di Zuniga darà maggiori alternative sulla fascia”.

Benitez saluta e lascia la sala.

Dagli inviati di 100x100napoli: Alessandro Demartis e Francesca Bosso

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top