Notizie

Roma-Napoli, un’emozione lunga 87 anni

e0c7f4c7c7db1ae4a24f26d3169e99b4

La prima sfida fu giocata nell’aprile del 1928. Da allora sono state disputate ben 81 partite in casa dei giallorossi. Ecco come è andata decennio per decennio Domani 4 aprile 2015 alle ore 12:30, allo stadio Olimpico si giocherà Roma-Napoli, anticipo della decima giornata di ritorno del campionato di Serie A. Sarà il “derby del sole” numero 81 che si gioca nella Capitale, se consideriamo anche la partita di Coppa Coni e le quattro amichevoli disputate nei primi decenni del secolo scorso. Bilancio non proprio positivo per il Napoli: 40 sconfitte, 30 pareggi e 11 vittorie.
La prima sfida fu giocata l’8 aprile del 1928, al “Motovelodromo Appio”, per il torneo Coppa Coni. Napoli sconfitto 4-1, ma il primo gol della storia di Roma-Napoli fu segnato dall’azzurro Innocenti II. Le altre due partite giocate negli anni venti furono un’amichevole terminata con un’altra sconfitta del Napoli e la prima sfida in Serie A terminata 2-2. Per i partenopei Vojak segnò una doppietta.
Anche se negli anni trenta il Napoli rimediò sette sconfitte e due pareggi, l’8 aprile gli azzurri espugnarono per la prima volta il campo romanista, grazie ai gol di Vojak e Rosetti per l’1-2 finale.
 
Il decennio degli anni quaranta è tutto da dimenticare: solo quattro pareggi e quattro sconfitte.
Diversa la storia degli anni cinquanta. Il Napoli riesce a conquistare tre vittorie: una in amichevole (1-2) e due in campionato (1-3 con doppietta di Vinicio e gol di Vitali e 0-2 grazie alle reti di Vinicio e Di Giacomo). Ma L’ultima sfida del decennio, quella del 29 marzo 1959, per il Napoli rappresenta una delle sconfitte più mortificanti della sua storia (8-0).
Negli anni sessanta il Napoli vince due volte a Roma: una volta in Coppa Italia (0-1 Corelli) e una volta in campionato (0-2 Braca-Sivori). Poi due pareggi e quattro sconfitte.
Negli anni settanta, ottanta e novanta per gli azzurri un bottino di quattro vittorie, quindici pareggi e tredici sconfitte. Ma alla fine degli anni ottanta due partite furono memorabili per i tifosi napoletani. Il 26 ottobre 1986 Maradona, su assist di Giordano, trascinò il Napoli alla vittoria e lanciò la cavalcata che portò alla conquista del primo scudetto azzurro. Nella stagione successiva, il 25 ottobre 1987, con il Napoli sotto per un gol di Pruzzo e in nove contro undici per le espulsioni di Careca e Renica, Francini pareggiò regalando una delle più grandi gioie ai 25.000 tifosi azzurri presenti quel giorno all’Olimpico. 
Nel nuovo millennio, prima dell’era De Laurentiis, è stata giocata una sola partita a Roma, terminata con un netto 3-0 per i giallorossi. Da quando De Laurentiis è diventato il presidente del Napoli, gli azzurri hanno giocato nove volte all’Olimpico: cinque sconfitte (2 in Coppa Italia), tre pareggi e una vittoria (0-2 doppietta di Cavani). 
L’ultimo Roma-Napoli è stato giocato il 5 febbraio 2014 per l’andata delle semifinali di Coppa Italia. I giallorossi vinsero 3-2, successo inutile perchè nel match di ritorno il Napoli conquistò l’accesso alla finalissima. L’ultima sfida in campionato è datata 18 ottobre 2013 e i partenopei persero immeritatamente per 2-0.

Articolo scritto da Mauro Guerrera

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top