Notizie

Sarri: “Domani rischiamo l’osso del collo se non siamo concentrati. Hamsik è come il miglior Gerrard”

ec93ee8b8a324150583d533577aaaf0a

Rileggi la diretta testuale della conferenza stampa di Maurizio Sarri. Il tecnico del Napoli ha parlato in conferenza stampa, al centro sportivo di Castel Volturno, alla vigilia di Napoli-Carpi.

La conferenza ha inizio.

Già si parla della Juventus, ma domani c’è il Carpi.
“Il Carpi è una delle squadre più in forma, una sola sconfitta nelle ultime sei gare. Se non ci esprimiamo come abbiamo sempre fatto passiamo guai seri. La gara domani è complicata”.

Valdifiori al posto di Jorginho unico cambio?
“Domani giocherà chi mercoledì è stato fermo, poi vediamo se è il caso di fare altri cambi”.

Con Vasco Regini il Napoli è sempre rock?
“Avevo un cane che si chiamava Vasco ma è morto un paio di anni fa era straordinario. Regini ha giocato negli ultimi anni da difensore esterno ora deve tornare a pensare da centrale. Vediamo quanto tempo impiegherà a farlo”.

Tra La Juventus e voi chi sta messo meglio?
“So solo che domani c’è il Capri, del resto non me ne frega”.

Cosa ti è piaciuto poco?
“La Lazio gioca alto”.

Da domani sera cosa penserai?
“Questa è una gara dove la nostra squadra rischia molto. Il Carpi è in forma ottima sia fisica che mentale. Il loro allenatore ha ripreso in mano la situazione e da alle squadre uno grande spirito. Se noi sbagliamo, se arriviamo ad incappare nel rischio di sottovalutarli ed accusare stanchezza mentale non verremo a capo della gara. Spero e sono convinto che i giocatori siano indirizzati in questo senso. Questi sono errori che si pagano a  caro prezzo e si rischia l’osso del collo”.

Con Valdifiori gioca David Lopez?
“Non lo so perché a Roma ha dato il massimo, domani prenderemo la decisione definitiva”.

Come è riuscito a trasformare Hamsik?
“Oggi sembra il Gerrard migliore. Ha grande tecnica, è un centrocampista straordinario e per noi è un giocatore fondamentale”.

I soldi aiutano nel calcio ma il cuore e la mente?
“Quelli aiutano, ci sono casi che dimostrano che si può andare oltre. Quando una società ha un grande budget ha ottime qualità in tutti i ruoli”.

Perché i “Sarri” e i castori arrivano tardi in Serie A?
“Perché mettono la tuta e partono da lontano. Il percorso è lungo e pieno di insidie, è difficile uscire dalle sabbie mobili delle serie inferiori”.

La domanda del direttore Del Genio: con la Lazio grande lettura della gara. In certi momenti la squadra fa la cosa giusta ma poi smette, come si può risolvere?
“Dobbiamo essere più martelli sulla continuità. Quando siamo passivi siamo vulnerabili. Col Carpi avere lucidità sarà fondamentale”.

Allegri dice di non guardare in casa altrui, lei cosa replica?
“Nulla”.

Guardiola ha detto che si parla più di Juventus che del Napoli e non capisce il perché, cosa ne pensa?
“Se Guardiola ne parla mi fa piacere e sono orgoglioso”.

Il Napoli è oggetto di studio, cosa ne pensa?
“Anche ad Empoli venivano per studiare il nostro gioco. Se succede a Napoli la cosa assume un risalto maggiore”.

Come sta Koulibaly?
“Un po’ provato dopo la gara ma nei giorni successivi è stato bene, la squadra lo ha aiutato. Penso che domani giocherà vista la caratteristica degli avversari”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top