Notizie

Sarri: “Higuain dovrà diventare capocannoniere. Ecco su quale modulo puntero’. I giocatori sono umili e disponibili”

15ad01d7625ad49eb433a5225f4a490f

Maurizio Sarri è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue dichiarazioni: “Il ritiro è andato bene su tutti i fronti. C’è un po’ di stanchezza ma è normale dopo 16 giorni di doppie sedute”.

Che obiettivo vuole raggiungere col Napoli?
“Il nostro obiettivo è quello di condurre sempre la partita e per farlo serve organizzazione ed identità, cuore e anima”.

La maglia sudata, come si ottiene?
“La maglia sudata si concretizza con l’applicazione, bisogna abituarsi e portarlo in partita, essere sempre pronti fino a che le cose non ci riescono bene. Mettere l’anima a disposizione della maglia”.

Più difficile lavoro tattico o psicologico?
“Il lavoro tattico è difficile, a livello psicologico non c’è stato nessun problema”.

Su quale modulo punta di più?
“In questo momento punto sul 4-3-2-1 e il 4-3-1-2 ma il 433 non lo abbandoneremo”.

Cosa pensa di Higuain?
“Il suo impatto è quello di un fuoriclasse, ma come ragazzo ne ho visto uno normalissimo senza alcun atteggiamento da prima donna”.

I rigori li tirerà sempre lui?
“Vediamo, si valuterà di partita in partita. Mi farebbe piacere che lui diventasse il capocannoniere visto che finora in Italia non l’ha fatto e ne ha le potenzialità. Se avesse voglia bisogna riportarlo a tirare i rigori, dovremo parlarne con lui ma basterà serenità e non ci saranno problemi”.

Un messaggio ai tifosi. 
“Abbiamo l’obbligo di continuare a lavorare come fatto finora, non siamo in prima fila in Serie A ma l’importante è dare il 101%, se riusciremo a farlo il popolo lo capirà e sarà soddisfatto a prescindere dai risultati”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top