Avversarie Champions

Rileggi il Live, Sarri in conferenza: “Ecco chi potrebbe giocare domani al posto di Higuain”

ea79edc2e51b5fd3904eb153a28844eb

Il tecnico del Napoli e Jorginho hanno presentato la sfida con il Legia Varsavia in conferenza stampa.

Amici lettori di 100x100Napoli siamo in diretta dala sala stampa del centro di Castel Volturno per seguire live la conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League tra Napoli e Legia Varsavia. L’incontro è valido per la sesta giornata del Gruppo D di Europa League. 

Ore 14:15  entrano in sala Sarri e Jorginho. Inizia la conferenza stampa

Sul’impiego di Chalobah e sulla casualità che il calciatore che partecipa alla conferenza stampa gioca ilgiorno dopo
“Domani 4-5 calciatori potrebbero anche restare fuori dalle convocazioni. Su Jorginho presente potrebbe essere un’eccezione” 

La domanda a Jorginho del nostro direttore sugli errori da calcio  d’angolo.
“Potrebbe essere anche una cosa provata in allenamento. Comunque cerco sempre di migliorare”

La domanda a Sarri del nostro direttore Paolo Del Genio: sedici tiri otto palle. Dato negativo che si è segnato molto poco rispetto a quanto creato.
“Non è così bassa se si pensa che siamo con l’11% in linea con quelle delle altre squadre. Siamo il terzo attacco del campionato e non mi sembra ci sia una differenza così abissale. L’importante è che la squadra continua a produrre e che sia questo l’aspetto importante. Certo Mertens e Gabbiadini possono segnare tanto. Callejon si dice che quest’anno non segna ma in Coppa ha fatto quattro gol. C’è anche una certa casualità”.

Sarri sull’eventuale sostituto di Higuain
“Potrebbe essere El Kaddouri, ma con una formazione chiusa potrebbe andare meglio Insigne”

Gli obiettivi di Jorginho per l’attuale Europa League
“L’anno scorso siamo arivati in semifinale e quest’anno vogliamo arrivare fino in fondo. Come dice il mister se affrontiamo ogni partita con l,o spirito giusto si possono raggiungere gli obiettivi”

Sulla reazione dopo la sconfitta e la dimensione del Napoli
“Penso che ogni  tipo di partita va affrontata con entusiasmo e aggredite e non subite. Mi piacerebbe che la partita di domani possa essere un segnale di aver capito dove abbiamo sbagliato e che abbiamo reagito con orgoglio. Il Napoli viene da un quinto posto e in un campionato più competitivo dell’anno scorso bisogna affrontare ogni singola partita come se fosse la partita dell’anno e poi si tirano le somme. Ci sono squadre che hanno fatto importante con un budget importante. La nostra è una squadra che se affronta ogni partita con la voglia nell’anima di fare risultato può raggiungere qualsiasi risultato”

Rotazioni di calciatori anche in campionato
“Non ne ho idea – commenta-. Sto pensando alla partita di domani sera. Poi vedremo le sensazioni di stanchezza e acciacchi per pensare alla partita con la Roma. In prospettiva vedremo con gli allenamenti, anche se l’ossatura della squadra penso sia questa poi vedremo se cambiare un paio di elementi. Vedo che si pensa poco alla partita di domani sera”

A Jorginho sul numero di passaggi in meno fatti a Bologna rispetto a Verona
“La mia sensazione è che avrò giocato meno sulla metà campo loro. Io sono sereno e tranquillo perché è una partita e capita e già penso alla prossima partita”

Sulla sconfitta di Bologna
“Ci sta di perdere sempre, ma con il Bologna mi ha fatto arrabbiare che non abbiamo fatto il nostro calcio”

Domanda dei colleghi della Rai a Sarri sul minutaggio dei calciatori, qualcuno forse impiegato troppo poco:
“L’importanza del minutaggio è che domani sera noi vogliamo essere la migliore squadra d’Europa. Il minutaggio va considerato anche quello delle partite di coppe e delle nazionali. Ci sono calciatori con minutaggi normali, Jorginho è uno di questei, altri invece come Koulibaly e Hamsik che in un mese hanno fatto anche 650 minuti. E’ una bestemmia, anche perché non vedo come calciatori con minutaggio così alti possano fare un buon europeo”

Jorginho e la nazionale
“Rispetto all’anno scorso è cambiato tutto dal discorso tattico. Per il discorso nazionale io devo pensare alla partita e non al discorso nazionale. La nazionale deve essere una conseguenza”

Sulla sconfitta di Bologna
“Abbiamo capito cosa abbiamo fatto per meritare una sconfitta dopo tante prestazioni positive. Abbiamo capito i nostri errori e già da domani si vedrà. Con il Bologna è stata una partita un po’ così sono stati bravi a pressarmi ma ciò significa che ci sarà altri spazi. L’importante non è al prestazione di Jorginho ma quella della squadra”

ORE 14:46 termina la conferenza stampa.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top