Notizie

Sarri in conferenza stampa: “Non mi interessa il calciomercato ma parlo con Giuntoli tutti i giorni. Torino? Dobbiamo stare attenti”

3106bf9bc778356da6f1eeb1f4ca0f5d

Rileggi il live dal Centro Sportivo di Castel Volturno, della conferenza stampa del tecnico Maurizio Sarri.

La difesa è cresciuta, anche Koulibaly.
“E’ quello che guida la linea difensive. Le prime gare gli hanno fatto bene per recuperare. Ho visto anche un Chiriches in grande crescita”.

Visti i suoi predecessori e il suo essere scaramantico, si augura di restare per tanti anni?
“A Benitez non mi sembra sia andata male, è andato al Real Madrid dopo ed ora è esonerato ma con un quadriennale ben retribuito. Certo, preferisco prendere meno soldi e continuare a fare il mio lavoro che stare a casa da milionario”.

Cosa si aspetta da questo 2016?
“Mi ritengo molto fortunato a continuare a fare questo lavoro. Mi auguro che questa squadra tiri fuori il 100% che ancora non si è visto”.

Cosa manca a questo Napoli?
“Per ora credo poco abbiamo vinto 17 gare sulle ultime 21 gare. Da migliorare non c’è molto, in Europa ci sono squadre con i nostri stessi numeri, forse se potessi scegliere Hamsik lo vorrei riportare a segnare di più con continuità, ma per ora sta facendo un grandissimo ruolo”. 

Per sbloccare alcune partite è possibile inserire un attaccante in più al posto di un centrocampista?
“I nostri esterni hanno caratteristiche molto difensive, quindi per alcuni spezzoni di partita mi sembra praticabile per brevi spezzoni anche alzare qualche terzino. Migliorare è sempre difficile, che uno tenda sempre a migliorare è chiaro”. 

Come cambia il Napoli con Valdifiori al posto di Jorginho?
“Tatticamente nulla, forse l’unica differenza è che Jorginho ha più qualità in orizzontale mentre Valdifiori di più in verticale.  I nostri vertici bassi stanno giocando tutti e due da titolari. Non mi sembra, come si dice, che Mirko non stia giocando. Tra i due solo differenze fisiche, per il resto giochiamo bene sia con l’uno che con l’altro”.

Domani c’è il Torino, che avversario si aspetta?
“E’ un ottima squadra che può creare difficoltà a tutti, l’anno scorso ha lottato fino alla fine pagando la stagione lunga con i preliminari.  E’ una squadra che fa molto possesso palla, ha un grande allenatore. Non so che atteggiamento avrà, ma fa molto possesso, quindi bisognerà recuperare palla il più in alto possibile, ma si chiudono bene ed aspettano molto bassi. Non vorrei incappare in errori, so bene che la squadra è stata ferma per la sosta quindi faremo prima”. 

Il Napoli potrebbe chiudere in testa alla classifica, divenendo campione d’inverno. Che valore avrebbe per la squadra? Darebbe maggiore consapevolezza?
“Chiudere il girone d’andata in testa non ha valore. Devono essere le prestazioni a darci consapevolezza, la classifica non ci deve inficiare né in positivo né in negativo, dobbiamo concentrarci sulla prestazione. Ci saranno partite in cui le prestazioni ed i risultati non coincideranno ma noi dobbiamo pensare a come giochiamo”.

E’ iniziato il calciomercato, ha fatto richieste alla società?
“Con il direttore Giuntoli parliamo tutti i giorni. Cristiano sa precisamente come la penso e si muoverà in base alle direttive della società. State scrivendo cose non vere sui nomi, perché io non ho chiesto nessuno ma ho dettato solo caratteristiche. Se ne parlassi sminuirei chi ho in rosa e quindi non lo farò mai”.

Benitez è stato esonerato, cosa ne pensa?
“Mi dispiace per lui perché probabilmente ha pagato colpe non sue, Zidane verrà valutato col tempo”.

Il mercato di gennaio può rompere gli equilibri?
“Fino a questo momento l’equilibrio c’è stato ma non nelle ultime gare. La Juventus ha avuto un rullino di marcia impressionante, se questo è equilibrio dobbiamo romperlo”.

Si era detto perplesso sulla sosta, come ha ritrovato il Napoli?
“Fare una sosta così lunga diventa ingestibile dal punto di vista fisico e quindi è complicato gestire una sosta così lunga. Io sono convinto che nelle feste di natale si debba giocare, ci sarebbe da mettersi d’accordo su quando fermarsi. Nessuno sportivo si ferma tanto a lungo, mi sembra sbagliato il Calendario. I ragazzi sono tornati in buona condizione, sono fiducioso ma voglio aspettare”.

14:00 – Entra in sala stampa Maurizio Sarri per la prima conferenza del 2016.

13:57 – Tutto pronto per la conferenza Stampa Live, l’ufficio stampa del Ssc Napoli attende l’arrivo dei tesserati.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top