Notizie

Sarri maestro di turn over: “Ottima vittoria nonostante i tanti cambi”

a4f006299c4c74ad54d6efdd96b7b70d

Nonostante i tanti cambi, contro il Legia Varsavia scende in campo una squadra compatta, energica e di grande qualità.

La partita di ieri sera è frutto di una preparazione completa, che ha messo tanta benzina nelle gambe dei calciatori del Napoli. Si parla di tutta la rosa, titolari e non, in questo Napoli chiunque è in grado di giocare anche 90 minuti ad ottimo ritmo. 

Il vero artefice di tutto ciò è Maurizio Sarri, uno che ha dimostrato di intendersene di turn over. Cambia gli effettivi in campo, ben sette giocatori nuovi dall’inizio, ma non cambia la voglia ed i risultati. In campo una squadra cinica che appena può affonda con Mertens il colpo dello 0-1 e che la chiude con l’ingresso di un big eccellente, Higuain appunto. 

Difesa mai in affanno, se non in un paio di occasioni casuali ma padroni di casa mai realmente pericolosi. 

Prima vittoria per Maurizio Sarri in trasferta, e coincide anche con il suo esordio in trasferta in Europa League: “Non mi dava fastidio che non avessimo ancora vinto in trasferta – confessa il tecnico del Napoli-, era passato troppo poco tempo, non c’era certo da preoccuparsi in quel modo. Mi fa piacere che abbiamo vinto malgrado abbiamo cambiato tanti interpetri. Mi dispiace solo non aver chiuso prima il match”.

Come qualsiasi perfezionista vede il bicchiere mezzo pieno, ma non ha paura né sembra preoccupato. E’ la tattica di un maestro del turn over, che pur cambiando tanto non snatura la squadra, pur essendo uno a cui, per sua stessa ammissione, non piace cambiare.

® Riproduzione riservata

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top