Notizie

Sarri tra obiettivi e calciomercato

d665363a08654568c54d5b98858dc393

L’allenatore del Napoli la pensa così:

 

“A me piacciono i giovani, poi ci sono contesti e contesti. A Empoli era facile perché i giovani potevano sbagliare uno, due volte in più c’era pazienza. Qui bisogna vedere perché c’è bisogno di fare chiarezza in base gli obiettivi di medio-lungo periodo”.

Nelle piccole realtà inserire i giovani è quasi un obbligo, avere pazienza lo stesso. In una squadra che vuole vincere, però, i ragazzi restano più tempo seduti in panchina che in campo durante le uscite ufficiali, perché chi fa giocare i giovani difficilmente vince. Il senso delle parole di Sarri impone quindi una riflessione: Grassi basta per potenziare il centrocampo? 

Per il tecnico partenopeo è una questione di ambiente e progetto: ad Empoli c’era pazienza, perdere qualche partita ai tifosi non importa, perché l’obiettivo è salvarsi. In una piazza ormai matura come quella partenopea perdere troppo significa veder sfumare il sogno di poter riconquistare il tricolore. Ben vengano dunque i giovani, ma allora gli obiettivi del club devono ridimensionarsi.

® Riproduzione riservata. Ne è consentito un uso parziale previa citazione corretta della fonte.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top