Scuola di Giornalismo Sportivo

Scuola di giornalismo. Analisi post Napoli-Inter

8beb68fcdbf9b0e9c01ba146dbbddb40

I partecipanti al corso di giornalismo sportivo diretto da Paolo Del Genio hanno prodotto i seguenti lavori. Tommaso Allocca

Napoli vincente, Inter sfortunata e perdente

Il Napoli al termine di una gara decisa all’ultimo minuto  contro l’Inter , accede alla semifinale di Coppa Italia dove incontrerà la Lazio. Grande soddisfazione per  i Partenopei che grazie alla rete siglata da Higuain intravedono anche il traguardo della Coppa Italia. In piedi restano  l’Europa League ed il secondo posto  in campionato che significa  accesso diretto alla Champions League;sono  appena  quattro i punti da recuperare ad una Roma in fase calante, a dicembre erano addirittura undici.  Il tecnico Rafa Benitez  ieri non ha nascosto la sua felicità in sala stampa tenendo conto della forza dei  nerazzurri. : “Voi non mi credevate ieri, l’avevo detto che l’Inter è una squadra fortissima che poteva essere da scudetto, può vincere qualsiasi partita con giocatori di livello. Le due squadre hanno giocato un bel calcio, in uno stadio pieno con tante occasioni ed un campo perfetto, è un bel segnale per il calcio italiano.” All’ euforia del Napoli fa da contraltare la delusione dei vinti. Le parole di Mancini che per la prima volta non arriva alla finale di Tim Cup da quando guida i nerazzurri lo  testimoniano: “Il Napoli è una grande squadra, ha giocatori furbi e bravi; siamo stati all’altezza. Ora l’Inter è una squadra vera, ma commettiamo troppi errori. Il  gol di oggi è demoralizzante, ma non ho mai visto un gruppo diventare una squadra in due mesi. Alla fine abbiamo perso e conta questo” .

Fabio Cotone

Napoli in semifinale contro un’Inter in ripresa

Il Napoli batte l’Inter grazie ad una zampata di Higuain, nei minuti di recupero. Gli azzurri accedono così alle semifinali di Coppa Italia, dove incontreranno la Lazio di Pioli.
Al San Paolo si è vista un’Inter volitiva che ha messo in difficoltà gli azzurri nella parte centrale del primo tempo (palo di Icardi) e nel primo quarto d’ora della ripresa, dove Andujar ha dovuto compiere un grande intervento sul giovane Puscas. Per il resto, supremazia territoriale del Napoli, che però non ha saputo sfruttare le occasioni avute. Quando la partita sembrava ormai destinata agli extra time, un infortunio clamoroso di Ranocchia su rimessa laterale del rientrante Ghoulam, permette a Gonzalo Higuain di involarsi verso Carrizo e batterlo implacabilmente.
Per la compagine azzurra, ancora una volta sugli scudi Strinic (dal suo lato non si passa), Gargano (il solito moto perpetuo) ed un Hamsik in continuo movimento e al centro del gioco. Da sottolineare anche la buona prova di Koulibaly, schierato per la prima volta sulla destra.
Nel dopo gara, umori chiaramente opposti per i tecnici delle due squadre. Benitez non nasconde la propria soddisfazione: “L’Inter è una squadra fortissima che poteva essere da scudetto, oggi abbiamo visto due squadre che hanno giocato molto bene con un grande pubblico in uno stadio perfetto”. Dall’altro lato, Mancini fatica a digerire l’errore marchiano che ha deciso la gara: “Non ho mai avuto una squadra che avesse lavorato così bene in due mesi dando tanta disponibilità, ma si commettono errori inaccettabili. Stasera sono veramente dispiaciuto perché i ragazzi non meritano questo, però nel calcio contano i goal ed i risultati”.

Luca Salvadori 

Napoli, che carattere. Contro l’Inter decide Higuain

Il Napoli vince 1-0 contro l’Inter e approda alle semifinali di Coppa Italia. Lo zampino è sempre quello del Pipita Gonzalo Higuain, top player del campionato italiano e tra quei calciatori, capaci di fare sempre la differenza. Il gol nasce da un errore di Ranocchia al minuto 93, sulla rimessa laterale del rientrante Ghoulam. L’argentino scatta a tu per tu con Carrizo e da posizione angolata batte il portiere avversario piazzando la palla sul secondo palo. Boato al San Paolo e Napoli che prosegue il suo cammino, dove ad attenderlo ci sarà la Lazio di Pioli. Nel post gara, un deluso Mancini, che stava conservando ancora l’ultimo cambio ormai convinto di arrivare almeno ai supplementari, commenta così la partita: “Siamo stati dei polli. Non si può prendere un gol così, è assurdo perdere una partita regalando un gol del genere. A volte siamo troppo molli. La squadra c’è, però commettiamo errori, come contro il Sassuolo. Quello che è successo è allucinante. La squadra gioca, ma uscire così è dura“. C’è gioia ovviamente, invece, in casa Napoli. “Vittoria meritata ed importante contro una squadra molto forte, in uno stadio con grandi tifosi. La Supercoppa conquistata sulla Juve ci ha dato fiducia, ma stiamo giocando come sempre“. Queste le parole di Rafa Benitez, ad elogiare la sua squadra e gli oltre 50mila tifosi accorsi a Fuorigrotta grazie alla politica dei prezzi molto bassa decisa per l’occasione da De Laurentis.

Marco Salvadori

 Benitez: “Inter grande squadra ma noi meritavamo’’

 

 Nella notte del San Paolo il tecnico spagnolo vince il duello a distanza con Mancini

 

Sembrava avviarsi verso i supplementari il quarto di finale secco di Coppa Italia tra Napoli e Inter.E invece al 93′ Higuain,dopo una gara emozionante ferma ancora sullo 0 a 0,fa esplodere di gioia il San Paolo sfruttando,da una parte,una rimessa dal fallo laterale di Ghoulam che lo lancia in profondità e,dall’altra,una retroguardia interista distratta con Ranocchia,che manca il pallone e non riesce a fermare l’argentino stesso che supera Carrizo con uno splendido tiro a giro.

 

Adesso il bilancio delle sfide tra i due allenatori  è a favore dello spagnolo,che affrontò e sconfisse sia all’andata che al ritorno,con il Liverpool nel 2008 negli ottavi di Champions,il tecnico jesino quando quest’ultimo era nella fase calante della sua prima esperienza nerazzurra.Poi Rafa,sempre alla guida del club della città dei Beatles,nella stagione 2009/2010 affrontò Mancini sulla panchina del Manchester City pareggiando due volte in campionato.

 

Nella Premier 2012-2013 invece Benitez,stavolta sulla panchina del Chelsea pareggiò contro il City nell’andata e perse nel ritorno. Infine nell’ultima sfida,semifinale di FA Cup dell’aprile del 2013,la spuntò Mancini che con il suo Manchester andò a vincere sul campo del Chelsea.

 

Dopo Napoli-Inter i due tecnici hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni.

 

Benitez: “La vittoria in Supercoppa contro la Juventus ci ha dato grande fiducia. L’Inter è una squadra forte, lo sappiamo. In panchina ha giocatori come Podolski, Guarin e Palacio, una rosa da scudetto. Per il calcio è stata una partita spettacolare: stadio pieno, due grandi squadre che hanno giocato un’ottima partita ”.

 

 

 

Mancini: “Non si può concedere un gol così.Abbiamo disputato una buona partita contro un ottimo Napoli, ma per vincere  bisogna segnare. Perdere così fa male, siamo stati “polli”. Mi ero tenuto un cambio per i supplementari, la gara era finita. Commettiamo troppo errori. Higuain è un giocatore esperto e furbo, ha capito subito che ci sarebbe stata un’occasione per far male”.

 

 

 

                                                                                                                                                            

 

 

 

 

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top