Notizie

Stravincere per sognare con più forza: la differenza reti potrebbe rivelarsi decisiva

97996344576dd8432acbd2f8c6caf509

Il Napoli ha la possibilità di portarsi in vantaggio in caso di arrivo a pari punti, le prossime partite potrebbero essere decisive in questo senso. La lotta Scudetto tra Napoli e Juventus è entrata nel vivo. Dopo lo scontro diretto dello Juventus Stadium i bianconeri si sono portati in vantaggio in classifica, il Napoli non è riuscito a riprendersi subito e, complice anche il doppio impegno europeo, ha perso altri quattro punti contro Milan e Fiorentina. Anche i bianconeri si sono fermati a Bologna, salvo poi riprendersi battendo in casa l’Inter. Tutto ciò ha portato a un vantaggio di tre punti per la squadra di Allegri, che come ha ricordato ieri Sarri dopo Fiorentina-Napoli, ha raccolto 49 punti su 51 disponibili nelle ultime 17 giornate. Riportare il tricolore a Napoli sarebbe un’impresa leggendaria, soprattutto considerando le premesse che c’erano ad inizio stagione.

Ogni dettaglio sarà decisivo in questa battaglia tra Napoli e Juve. È doveroso tenere conto anche di un eventuale arrivo a pari punti, data la distanza minima in classifica tra le due squadre. La vittoria dei bianconeri per 1-0 contro gli azzurri ha portato gli scontri diretti in equilibrio dopo l’andata terminata 2-1 per il Napoli. Da quest’anno in Serie A infatti i gol in trasferta negli scontri diretti non sono più un criterio valido per determinare la vincente in caso di arrivo a pari punti. Dopo i punti negli scontri diretti e la differenza reti negli scontri diretti, il criterio valido è la differenza reti generale. In questo momento la situazione vede entrambe le squadre a +33. Finisse in pari anche per quanto riguarda la differenza reti bisognerebbe ricorrere all’ultimo criterio prima del sorteggio: le reti realizzate in generale. In tal caso il Napoli sarebbe in vantaggio, per ora di sette reti (55 a 48), ma questa è un’ipotesi molto remota. Il Napoli ha dimostrato di essere capace di infliggere goleade alle sue avversarie, come fatto già contro Lazio, Milan, Frosinone ed Empoli. Il motore dell’attacco azzurro dovrà tornare a girare a pieno regime. Le prossime cinque partite del Napoli contro Chievo, Genoa ed Hellas Verona al San Paolo e in trasferta a Palermo e Udine saranno decisive. Per dimostrare di poter competere con la Juventus saranno necessari 15 punti, ma sarebbe anche molto importante portarsi in vantaggio anche dal punto di vista della differenza reti. Come affermato ieri da Sarri, se la Juve sbaglierà il Napoli dovrà farsi trovare pronto.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top