Notizie

Tecnologia in campo: adesso si fa sul serio. Tutti in riunione a Roma

753c03de1b04f11461ba35e65f7a3c94

Tecnologia in campo: tutti la vogliono, tutti la chiedono. Ormai non si parla d’altro, specie dopo ogni gara: sembra che la tecnologia in campo stia per diventare realtà.
Oggi la Federcalcio, Lega di A e Associazione degli arbitri si incontrano a Roma per discutere sul da farsi e di come e quando attuare la tecnologia in campo.
Gli strumenti che si vorrebbero utilizzare sono quelli visti al Mondiale ma servono i soldi necessari per attuare questo progetto.

I problemi, però, sono molteplici tra cui i tagli previsti verso l’Aia, circa 5 milioni di euro. Sulla tecnologia l’Aia non è contraria ma vorrebbe prima risolvere la questione tagli degli addizionali che ha portato un po’ di scompiglio ma il presidente Marcello Nicchi ascolterà comunque la relazione sulla tecnologia. Ovviamente sarà più attento quando si parlerà di costi perché se i tagli degli addizionali serviranno per la tecnologia allora ci sarà un po’ di malumore.

La Federcalcio deve anche decidere quale tecnologia usare, il dubbio è se utilizzare quella adottata dalla Premier League oppure quella vista al Mondiale. Entrambe hanno l’okay derll’Ifab ma i costi sono differenti. Sarà la Figc a decidere in base ai pro e ai contro.

Tavecchio aveva fatto una proposta alla Fifa: la Serie A come campionato sul quale testare il progetto moviola in campo. Se Blatter accetterà lo si saprà solo a febbraio. Ma non sembra che possa andare in porto in quanto non tutti sono d’accordo.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top