Calcio&Business

TV: Napoli e Roma le più redditizie

f67d8d0b345662a468a90977469876e2

Il sito Superscomesse.it, ha pubblicato un’elaborazione dei dati prodotti dalla Lega Calcio Serie A, in merito agli ascolti televisivi aggiornati alla 34a giornata.

La Juventus vince anche lo “scudetto” dell’audience televisiva sulle pay-tv (Sky e Mediaset), considerando che le partite che la hanno vista protagonista, hanno fatto registrare, un totale di 74,8 milioni di spettatori. 



Volendo analizzare tali dati da un punto di vista più strettamente economico, cercando di valutare il rapporto costi/benefici, cioè dividendo la quota dei diritti che ciascuna delle 20 squadre di Serie A incassa per il numero di spettatori effettivamente ottenuti, in base a questi dati, la classifica, mostra,Napoli e Roma appaiate in testa, con un costo medio di poco meno di un euro per ascoltatore collegato.

Segue poi un trittico di “medie” (Verona, Livorno e Torino) prima di Inter, Juventus e Fiorentina, con un costo per ascoltatore più alto del 31%, visto che raggiunge 1,27 euro.

 Le meno redditizie, tutte con un costo medio superiore a 1,70 euro per spettatore, sono Sampdoria, Lazio, Catania, Cagliari e Atalanta.

Nel valutare questi dati, bisogna ricordare che ad inizio stagione, Mediaset aveva deciso di trasmettere la diretta solo di 12 squadre di Serie A, mentre tutte le altre, hanno visto le proprie partite trasmesse solo quando giocavano contro uno dei 12 club. 

Questo ha determinato la necessità di correggere al rialzo gli spettatori “virtuali” di ciascuna di queste squadre escluse, che hanno avuto meno possibilità di essere viste, potendo contare in totale su 14 “passaggi” televisivi in meno.

L’ ipotesi è costruita seguendo un incremento medio del valore delle squadre escluse dalla diretta del 14,3% sugli ascolti registrati. Questo considerando che la media degli ascolti Mediaset è inferiore a quella di Sky (che invece trasmette tutte le partite) del 40% e che nei dati degli ascolti delle squadre escluse sono già considerati quelli contro le altre squadre che rappresentano il 76% del totale.


Come è possibile notare, esiste un incremento, ma non tale, da modificare la classifica ed il costo unitario per spettatore. La squadra maggiormente danneggiata, risulterebbe l’Udinese: con 3,2 milioni di spettatori in più scalerebbe dal 10o al 9o posto. Sampdoria e Parma, pur vedendo crescere il numero di spettatori, non avrebbero vantaggi effettivi in classifica.

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top