Notizie

Un nuovo testimone incastra De Santis: è lui che avrebbe sparato Ciro Esposito

89462f04e96347559f7b811854fb736e

A quasi un mese di distanza dagli scontri avvenuti nei pressi dell’Olimpico prima della finale di Coppa Italia, un teste incastra l’ultrà romanista. Il nuovo testimone è un tifoso del Napoli, non coinvolto direttamente negli scontri, che ha assistito alla scena.
Come riferisce ‘Il Mattino’, il testimone ha raccontato di aver notato un gruppo di ultrà romanisti lanciare petardi contro un pullman di napoletani. A quel punto, i partenopei hanno reagito: “Ho visto correre Ciro insieme agli altri tifosi che inseguivano quel gruppetto di ultrà giallorossi. E’ stato lui a bloccare quell’uomo corpulento (De Santis), a saltargli addosso facendolo cadere a terra. Poi sono partiti i colpi di pistola”.

Cinque colpi esplosi da una Benelli 7.65 con matricola abrasa, quattro dei quali hanno colpito tre tifosi napoletani. Dopo l’esito negativo dello stub (il guanto di paraffina che indica se qualcuno ha sparato) su De Santis, la procura di Roma sta cercando gli autori degli striscioni pro Gastone esposti all’Olimpico l’11 maggio. Tra loro potrebbero esserci i quattro uomini col casco integrale che avrebbero lanciato petardi insieme a De Santis, accusato di tentato omicidio.

Intanto dopo un nuovo intervento, questa volta a un polmone, Ciro Esposito non è più intubato ma resta in prognosi riservata.

Articolo a cura di: Chiara Di Tommaso.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top