Notizie

Un ottimo Brasile batte una deludente Colombia per 2-1: i padroni di casa volano in semifinale

76dcf2dd6f5d0ecc7c4268e1d85f487f

Il miglior Brasile del Mondiale abbatte una Colombia meno organizzata del solito. Il Brasile è stato più deciso e spietato degli avversari, complice un Cuadrado poco reattivo tra le fila della Colombia ed un James Rodriguez che si è acceso a tratti ma non è riuscito ad essere decisivo come nelle ultime gare. Questo anche per merito di un’ottima difesa brasiliana, con Thiago Silva sugli scudi per tutto il match, autore anche del gol dell’1-0 nel primo tempo. La Selecao in semifinale troverà la Germania. La Colombia torna a casa senza riuscire a ottenere una vittoria contro il Brasile che manca dal lontano 1991. 
Zuniga e l’ex Armero (ormai dell’Udinese) giocano tutti e 90 minuti. Per Zuniga prova discreta, condizionata dai compiti difensivi: l’esterno ha dovuto badare ad Hulk e Neymar e non ha potuto spingere come sempre. 

PRIMO TEMPO
Colombia poco equilibrata e meno organizzata rispetto alle gare precedenti. Il Brasile sembra aver trovato più decisione con la presenza di Maicon in difesa e Fernandinho a centrocampo. Ma a brillare su tutti è il capitano verdeoro, Thiago Silva, che al 7′ devia in rete un pallone che arriva da calcio d’angolo (ma che, diffidato, salterà la semifinale per squalifica, avendo rimediato un cartellino giallo). La Colombia non riesce a rispondere ‘a tono’ al ritmo pressante dei padroni di casa, che sembrano aver ritrovato brillantezza e smalto, oltre ad un’importante aggressività mentale (merito, forse, della psicologa?). Il primo tempo di chiude, quindi, con il Brasile in meritato vantaggio. 

SECONDO TEMPO
Il ritmo cala un po’ nella ripresa, grazie anche all’ottimo posizionamento in campo del Brasile, voluto da Scolari.
Nel primo tempo il Brasile era attento, incisivo ed efficace, forse un po’ caotico e scombinato nel secondo ma nonostante questo, non ci sono dubbi: il Brasile con la sua netta superiorità ha meritato di grand lunga la qualificazione ai quarti, e questo si è confermato con l’arrivo del secondo gol firmato da un altro difensore, David Luiz che al 69’ minuto, ha trovato il raddoppio su calcio di punizione segnando uno strepitoso gol su punizione da circa 30 metri, complice anche un non impeccabile Ospina (bravissimo prima di questa defaiance). 
Bisogna ammettere che i gialloverdi hanno avuto pochissimi minuti di titubanza, hanno iniziato il match con una grande grinta che hanno portato avanti per tutta la partita: d’altronde la Colombia, che in questo Mondiale ha fatto tremare parecchie squadre, meritava la massima attenzione e concentrazione. Stavolta, però, anche per la Colombia è arrivato il momento di dire “addio” al Mondiale -nonostante abbia accorciato le distanze grazie al calcio di rigore segnato da James Rodriguez al 78′– facendo spazio ad un Brasile che, con dedizione, impegno e tanta forza, è riuscito a combattere fino alla fine conquistando un grande risultato. Con un 2 a 1, i brasiliani si mettono in sacca quest’altra qualificazione (Scolari conquista la terza semifinale su tre tentativi in carriera) e si avviano sempre di più verso la finale.

 

FORMAZIONI

Brasile
Julio Cesar; Maicon, Thiago Silva, David Luiz, Marcelo; Fernandinho, Paulinho; Hulk, Oscar, Neymar; Fred

Colombia
Ospina; Zuniga, Zapata, Yepes, Armero; Carlos Sanchez, Guarin; Cuadrado, Rodriguez, Ibarbo; Gutierrez

Voti:
Zuniga 5,5: il colombiano ha meritato un voto che non raggiunge la sufficienza perché, nonostante abbia svolto il suo ruolo, ha sbagliato alcuni passaggi e alcune marcature. Errori da non sottovalutare.

Henrique: è entrato alla fine del secondo tempo e non gli si può attribuire alcun voto.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top