Notizie

Una prima vittoria per Sarri: la rosa del Napoli vale 48 mln in più

93b2b07b9a1461b4bcb2ccc728e9410b

L’allenatore nativo di Bagnoli sta tirando fuori il meglio dai calciatori a propria disposizione. Maurizio Sarri ha conquistato tutta Napoli. Il gioco spettacolare e i risultati storici ottenuti dalla squadra azzurra hanno riportato la gente allo stadio e ricostruito un clima di positività attorno alla squadra che non si vedeva da qualche anno. Un traguardo già raggiunto, con il San Paolo che si appresta a spingere il Napoli alla conquista del campionato nelle ultime partite della stagione. Un’impresa che sarebbe leggendaria. Tutta la città culla questo sogno, ma intanto Sarri, e soprattutto De Laurentiis, possono già sorridere perché quest’anno sono state poste le basi per proseguire questo progetto nella maniera più sana possibile.

L’ex-allenatore dell’Empoli ha valorizzato al massimo la rosa azzurra. Il valore di mercato dei calciatori partenopei è schizzato alle stelle durante questa stagione, e con esso l’interesse dei grandissimi club europei per i pezzi pregiati della rosa azzurra. Per la gioia dei tifosi azzurri, sembra essere cresciuta proporzionalmente anche la voglia dei giocatori in questione di continuare a giocare al San Paolo. I nomi più caldi in questo senso sono quelli di Kalidou Koulibaly e Gonzalo Higuain. Il primo, dopo la prima stagione a Napoli in chiaroscuro, sta disputando un campionato a livelli altissimi diventando un pilastro della fase difensiva di Sarri. Il suo valore di mercato è salito da 9 a 16 mln di euro. Gonzalo Higuain non ha bisogno di essere presentato, i numeri rendono chiara la sua metamorfosi sotto la gestione Sarri: 31 reti stagionali e valore salito da 43 a 55 mln.

Grazie all’ottimo rendimento, sul mercato servirà fare uno sforzo economico importante anche per altri azzurri se qualche società vorrà strapparli al Napoli: è il caso di Raul Albiol, il cui valore è passato da 7.5 a 8.5 mln, Ghoulam che ha visto incrementare la sua valutazione da 7 ad 11 mln, Hamsik che nella sua nuova dimensione a centrocampo ha convinto tutti ed ha fatto sì che il suo valore salisse da 32 a 35 mln di euro. Discorso a parte lo meritano Jorginho e Insigne. I due membri della Nazionale italiana sono tra i protagonisti assoluti di questa stagione del Napoli e Sarri ha cucito addosso a entrambi un vestito perfetto, nel quale possono esprimersi come non hanno mai fatto prima. Il regista ex-Hellas Verona ha un valore di mercato oggi 15 mln di euro, rispetto a una valutazione di 9 mln a luglio 2015. Il cartellino di Lorenzo Insigne invece valeva 15 mln ad inizio stagione ed ora ha un valore di 21.5 mln di euro. Valorizzati al meglio anche i nuovi acquisti: Hysaj, arrivato da Empoli insieme a Sarri, è stato pagato 5 mln di euro ed ora ha un valore di 9 mln, Allan invece ha aumentato il proprio valore di 4.5 mln, passando da 11.5 (oltre al prestito biennale di Duvan Zapata) a 16 mln. Un grandissimo lavoro dei singoli e di Sarri. La speranza è che venga premiato da un grande risultato sul campo a fine campionato.

I dati sono presi dal portale transfermarkt.it e non rispecchiano probabilmente del tutto l’andamento del mercato. Con tutta probabilità De Laurentiis non venderà i propri gioielli a queste cifre. La clausola rescissoria presente nel contratto di Higuain parla chiaro in questo senso. In ogni caso la speranza dei tifosi azzurri è che non li venda in assoluto, ma di fronte a proposte indecenti non si sa cosa potrà succedere quest’estate. L’unica certezza è che il Napoli, che intanto deve pensare a finire al meglio questa stagione, grazie al lavoro di Sarri ha un patrimonio in più che – considerata la giovane età dei calciatori in questione – non potrà che aumentare. Il Napoli non è nei piani alti della classifica per caso, questo progetto ha tutte le possibilità per continuare al meglio. Chissà, magari con un triangolino in più sulla maglia, il sogno di un’intera città.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top